"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

DEUTSCH-EURO o EURETTO? Ovvero: L'ALTRO EURO.

Come tutti sappiamo, la Germania é la locomotiva economica dell'Europa.
Il tedesco medio - ansioso dell'evoluzione futura dell'Unione - inizia a rifiutare ogni pagamento con euro che portano i numeri di serie italiani, spagnoli, greci e portoghesi…

Infatti, i banchieri tedeschi hanno individuato quest'ultime settimane una modifica del comportamento dei loro concittadini tanto in occasione di ritiro di liquidità che in occasione d'incasso di specie, i comportamenti consistono nel filtrare questi biglietti di banca per, da un lato accettare soltanto quelli emessi dalla loro banca centrale e dall'altro scambiare i biglietti emessi da altri paesi contro biglietti che portano il contrassegno tedesco…

Effettivamente, ogni paese dell'Europa è autorizzato a stampare i suoi euro, in funzione del suo peso economico, e di alcuni criteri strettamente sorvegliati dalla banca centrale europea.
Così, mentre i biglietti emessi in Germania portano la menzione “X„ all'inizio del numero di serie, i biglietti italiani hanno al posto “un S„, gli spagnoli “un V„, ecc. tutti quest'euro sono certamente intercambiabili, e circolano liberamente in Europa ed al di là delle sue frontiere.
Ma recentemente il cittadino tedesco teme che i biglietti “del Sud„ perdano considerevolmente il loro valore in caso di smembramento dell'Unione!

Un evenienza simile si é verificata in passato negli Stati Uniti all'era Jackson in 1840.
All'epoca i dollari erano scambiati ad un valore diverso secondo la regione dove erano stampati… L'Italia non è certamente né Bear StearnsNorthern Rock, ma i tedeschi, che hanno nella loro maggioranza una residenza in Spagna o in Italia, sono preoccupati per il deterioramento economico manifesto constatano in questi paesi.
Inoltre, una serie di articoli recenti nella stampa tedesca ha parlato delle divergenze economiche palesi tra i paesi del Nord e quelli del Sud, senza trascurare l'impatto devastatore delle dichiarazioni spesso perentorie dei dirigenti francesi, italiani e spagnoli che criticano l'indipendenza della BCE, ma sacra per i tedeschi.

Tuttavia, il fattore decisivo riguardo alla sfiducia testimoniata nei confronti dei paesi del Sud-Est,é stato il ripresa inflazionistico che imperversa in Germania, il cui il tasso si è stabilito a 8,1% in maggio scorso, il più alto da 26 anni! Così, i tedeschi rimproverano i paesi del Sud di fare pressione sulla BCE per ritardare al massimo l'aumento dei tassi d'interessi, tuttavia vitale in qualsiasi lotta contro l'inflazione. Ricordiamo i traumi dovuti all'inflazione subita dai tedeschi nel 1923 all'epoca di Weimar e nel 1948.

In occasione del lancio dell'euro, un gruppo di saggi e di economisti esperti, aveva del resto predetto che l'euro sarebbe stato più debole del deutsch marco, un fenomeno che favorirebbe l'inflazione. I tedeschi non sono stati mai sollecitati da referendum, in occasione dell'abolizione della loro valuta nazionale che costituiva tuttavia il simbolo del successo incredibile della Germania del dopo-guerra. D'altra parte, si sospetta che molti deutsch marchi riposano sotto i materassi…

Traduzione dell'articolo :
Un euro à deux vitesses
Di Michel Santi le jeudi 19 juin 2008

EURO 2 O EURETTO?
http://it.youtube.com/user/eugeniobenetazzo

0 commenti:

Archivio blog