"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Bruxelles. Perquisiti 4 gruppi farmaceutici, Sanofi nel mirino

Le autorità di regolamentazione dell'Unione Europea hanno effettuato perquisizioni nelle sedi di varie società farmaceutiche sospettate di violare le norme sulla concorrenza, secondo Jonathan Todd, portavoce della Commissione europea.

"Posso confermare che la Commissione ha iniziato il 6 ottobre le ispezioni a sorpresa presso diverse aziende farmaceutiche", ha detto.

La Commissione ha motivo di ritenere che questi laboratori hanno violato le norme comunitarie che vietano le pratiche restrittive della concorrenza e l'abuso di posizione dominante", ha aggiunto, rifiutandosi di fornire ulteriori dettagli.

Un portavoce del laboratorio francese Sanofi-Aventis ha dichiarato che i loro locali sono stati coinvolti in tali ispezioni.

Egli ha aggiunto che la Sanofi ha collaborato con gli ispettori incaricati dalla Commissione europea.

Una fonte vicina all'industria farmaceutica ha detto che tre altri laboratori sono stati perquisiti.

I laboratori britannici GlaxoSmithKline e AstraZeneca hanno dichiarato che non fossero a conoscenza delle perquisizioni nei loro rispettivi siti.

Merck, Bayer e Roche hanno riferito di non essere stati perquisiti.

2 commenti:

Ron ha detto...

Giuditta, pensi che queste perquisizioni siano legate alle vaccinazioni? Tienici aggiornata su questo tema. Sento sempre più pediatri sconsiglire le mamme (e soprattutto quelle incinte) a fare le vaccinazioni , in quanto ho sentito dire da un paio di loro che i "vaccini" non sono stati neppure testati con criteri scientifici (che leggano anche loro internet?).

giuditta ha detto...

Io penso che queste perquisizioni a causa della concorrenza sleale siano una scusa. Sempre di più gente "apre gli occhi"! Sono sicura che qualche persona al di fuori di questi "progetti" sta indagando...
Alcuni miei amici francesi hanno incominciato a telefonare alla polizia, vigili del fuoco, prefetture,... per chieder informazioni, ma nello stesso tempo per istillare una scintilla di dubbio nelle menti delle persone che lavorano per le amministrazioni. E vi assicuro che questo metodo funziona, le persone interrogate rispondono gentilmente, non li prendono per creduloni o pazzi, e chiedono esse stesse informazioni sulla pandemia.
In Italia facciamo lo stesso.

Archivio blog