"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

"Piombo fuso" un anno fa...


Happy Birthday, "Piombo Fuso".

27 dicembre 2008, 11 e 30 del Mattino.
Israele è pronta per una nuova tacca sul muro, da qui partiamo per l'ennesimo Crimine contro l'Umanità. Non è nemmeno mezzogiorno a Gaza, che i morti sono già 200, 750 i feriti, immediato, brutale massacro. Gli Ospedali vengono travolti da un fiume di pezzi umani, così arrivano i morti, così arrivano i feriti. I più deboli muoiono d'infarto ai primi scoppi, e poi ancora bombe su bombe, 22 giorni di intollerabile sacrificio umano. 22 giorni, non molti direte.

1366 Palestinesi Uccisi - 430 Bambini - 111 Donne - 5360 Feriti, di cui 1870 Bambini - 152 Persone rese Disabili Permanenti - 50.000 sfollati, 20.000 sono ancora senza casa - 3.600 case distrutte, senza contare le Scuole, gli Ospedali, i Luoghi di Culto, gli Acquedotti, le Infrastrutture.
[Fonti: Infopal - L'Unità, p. 24]

Non molti, 22 giorni. Ma dopo un anno si continua ancora a morire e soffrire, il veleno presente nelle armi di distruzione di massa utilizzate dall'esercito Israeliano ha infettato l'ambiente, il cibo, i corpi. Feti e Bambini deformi, che continuano a nascere e a crepare, ecco l'immagine perfetta di quel conflitto. I Muri reali, a bloccare gli alimenti, i farmaci, la strumentazione medica, il materiale con cui ricostruire Gaza, e i Muri virtuali, quelli dell'informazione, dell'ignoranza, dell'omertà occidentale, forse ancor più letali di quelli fisici, ecco gli ostacoli al futuro di queste persone. E mentre le violenze del Regime Iraniano monopolizzano Giornali e Tiggì, il ricordo di quei giorni a Gaza sfuma in trafiletti che nessuno noterà, o nel totale, intollerabile silenzio del principale telegiornale italiano.
Buon Compleanno, "Piombo Fuso", ecco il regalo.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

DISGUSTOSI, RAZZISTI ANTISEMITI HITLERIANI.
F.

giuditta ha detto...

Si hai ragione! questi Sionisti sono veramente DISGUSTOSI, RAZZISTI ANTISEMITI HITLERIANI. Io sono una vera semita non come questi cripto-ebrei dei sionisti!

Pablito ha detto...

Se il commentatore anonimo intendeva criticare il contenuto del post e tacciare di antisemitismo una critica allo Stato di Israele, non fa che confermare le parole di Faulkner, ebreo figlio di internati nei campi, il quale dice che oggi ogni critica alla politica dello stato di Israele, stato inoltre non riconosciuto da buona parte del mondo ebraico (nurturei karta ad es.), viene zittita con la scusa dell'anti-semitismo. Israele secondo il rapporto Glodsmith, ebreo pure lui, ha compiuto crimini di guerra a Gaza!

Archivio blog