"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Oslo 1973-2011: Israele Connection

From Lillehammer 1973 to Oslo 2011: Murders in Norway and the Israel Connection
di Di Richard Edmondson
Leggere tutto l'articolo tradotto in italiano qui:
Dal 1973 di Lillehammer al 2011 di Oslo: assassinii in Norvegia e i collegamenti con Israele
Alcuni stralci:

Una larga porzione dei blog è in fermento, oggi, sulla possibilità che l'attacco terroristico in Norvegia possa essere connesso in qualche modo a Israele.
Ad esempio, sono in molti ad aver notato le posizioni di sostegno a Israele espresse da Behring Breivik, l'uomo della violenza folle che ha ucciso 92 persone (nota: 9+2=11). Altri invece speculano sul fatto che lo stato di caos che ha scosso il paese scandinavo la scorsa settimana possa portare la falsa bandiera di un attacco condotto dal Mossad, forse non molto diversamente dall'11 settembre. Qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui, e ancora qui c'è qualche esempio di scrittori e blogger impegnati a scrutare nella tragedia del 22 luglio per cercare elementi israeliani. Inoltre, in uno dei link qui elencati, un commentatore anonimo ha evidenziato: "E' un colpo del Mossad. Brevik è uno sciocco - proprio come lo fu OBL".

[ ... ]

la destra fanatica in Israele sembra essere stata a conoscenza della tendenza politica del paese scandinavo. Così scrive Gilad Atzmon:
Sufficienti in modo devastante, Behring Breivik ha trovato in Israele pochi seguaci entusiasti ad elogiarne l'azione contro i giovani norvegesi. Nell'articolo in ebraico dove si definiva il campo AUF come un forum filo-palestinese a sostegno della campagna di boicottaggio di Israele, ho trovato i seguenti commenti tra coloro che si sono espressi a sostegno del massacro:
24. "I criminali di Oslo sono stati ricompensati"
26. "Sarebbe stupido e maligno non desiderare la morte per quanti chiedono il boicottaggio di Israele".
41. "Anche i membri della gioventù di Hitler che furono uccisi nei bombardamenti in Germania erano innocenti. Allora, lasciateci piangere il terribile bombardamento di Allied...Un branco di gente che odia Israele in una conferenza che ne chiede il boicottaggio...Non va bene così, non è carino, una tragedia per le famiglia davvero, e condanniamo l'attacco in sé, ma piangere per chi? Andiamo. Siamo ebrei e non cristiani. Nella religione ebraica non esiste alcuna prescrizione che chiede di amare o di portare il lutto per il nemico".
Sembrerebbe che la predilezione dell'Antico Testamento per la collera e la vendetta sia decisamente viva oggi in Israele - così come lo era nel 1973. L'operazione con la quale il Mossad assassinò Bouchiki si chiamava "Operazione Collera divina".

[ ... ]

2 commenti:

Informazione Consapevole ha detto...

Ciao,molto interessante il tuo blog,se ti va da uno sguardo al mio http://informazioneconsapevole.blogspot.com/ ,grazie

Zretino ha detto...

Ottimo blog!

Archivio blog