"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Unione Europea conferma la Grande Usura sulla proprieta' dell'euro.

di Francesco Filini
Finalmente arriva la risposta all’interrogazione presentata dall’Europarlamentare Marco Scurria sulla natura giuridica dell’€uro, e finalmente arriva la conferma: ci stanno truffando. Ci hanno sempre truffati.
"Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-000302/2012
alla Commissione
Articolo 117 del regolamento
Marco Scurria (PPE)
Oggetto: Natura giuridica della proprietà dell’euro
In risposta ad un’interrogazione scritta sul medesimo tema presentata dall’on. Borghezio fornita il 16 giugno 2011, la Commissione informa il collega che “al momento dell’emissione, le banconote in euro appartengono all’Eurosistema e che, una volta emesse, sia le banconote che le monete in euro appartengono al titolare del conto su cui sono addebitate in conseguenza”.
Può la Commissione chiarire quale sia la base giuridica su cui si basa questa affermazione?
"
Nei tempi stabiliti dal Parlamento Europeo arriva la risposta:
"IT
E-000302/2012
Risposta di Olli Rehn
a nome della Commissione

(12.3.2012)
L’articolo 128 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea costituisce la base giuridica per la disciplina dell’emissione di banconote e monete in euro da parte dell’Eurosistema (costituito dalla Banca centrale europea e dalle banche centrali nazionali). La proprietà delle banconote e delle monete in euro dopo l’emissione da parte dell’Eurosistema è disciplinata dalla legislazione nazionale vigente al momento del trasferimento delle banconote e monete al nuovo proprietario, ossia al momento dell’addebito del conto corrente bancario o dello scambio delle banconote o monete."
Non c’è scritto da nessuna parte che la proprietà giuridica dell’euro emesso appartiene alla BCE o alle BCN!
Ma andiamo per ordine e leggiamo come e' andata la storia qui:
http://rapportoaureo.wordpress.com/2012/03/13/euro-arriva-la-conferma-dellue-ci-hanno-sempre-truffato/

2 commenti:

corrado ha detto...

NON TROVI "CURIOSO" COME ADESSO LE VERITA' LE FACCIANO SCOPRIRE (UFFICIALMENTE) A GENTE IMPRESENTABILE? Scilipoti che denuncia le scie chimiche ed Haarp, esponenti di Forza Italia e Forza Nuova che denunciano il signoraggio ...

è una presa in giro totale, così che poi un giorno se troppa gente si accorgerà del signoraggio ci sarà qualcuno dentro il sistema che si potrà usare come leader del movimento contor il signoraggio

O ancora peggio potrebbero un giorno arrivare a ...

Giuditta ha detto...

Devo ammettere che conosco meglio i politici francesi, non so distinguere Forza Italia da Forza Nuova o da altri partiti politici italiani. Non so se sono a destra o a sinistra e non mi importa perche' so che sono le stesse creature del sistema. Non sapevo di che partito fosse Marco Scurria.
Ma si, ho la stessa netta sensazione di tutto quello che dici.
Queste persone sono sicuramente briffate.
Pero' questa informazione potrebbe essere utilizzata per il bene di noi tutti, in un modo o in un altro.

Archivio blog