"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Francia. Vietato ossido di etilene nelle maternità ... tranne per i neonati più fragili.

possiamo sempre sognare
Biberon tossici per i neonati: uno scandalo finisce, ne inizia un altro.
Nouvel Obs

Suzanne Begon ha combattuto per anni per lo scandalo di ossido di etilene, utilizzato per sterilizzare i biberon dele maternità.
Ha risposto alla nota della Direzione Generale della Sanità del 13 aprile, che vieta la sostanza per tutti, tranne i neonati più fragili, attraverso l'invio di una lettera al Ministero della Salute: 

E in Italia?
Ho trovato questo:
Parlamento Europeo
Interrogazioni parlamentari
30 novembre 2011
E-011257/2011
Interrogazione con richiesta di risposta scritta
alla Commissione
Articolo 117 del regolamento
Marc Tarabella (S&D)

Le autorità francesi hanno appena imposto il ritiro dal mercato di biberon e tettarelle sterilizzati con ossido di etilene, un gas dal dimostrato effetto cancerogeno.
Peraltro, a quanto pare la direttiva relativa all'immissione sul mercato dei biocidi del 1998 vieta l'utilizzo di questo prodotto per sterilizzare i materiali a contatto con gli alimenti.

Potrebbe la Commissione precisare:
se è normale che un prodotto venga considerato pericoloso e perfino cancerogeno in uno Stato membro ma non in un paese limitrofo, nella fattispecie il Belgio?
se corrisponde al vero che l'utilizzo di questo prodotto per la sterilizzazione è vietato dalla direttiva «Biocidi» del 1998?
quali misure prevede di adottare, in caso affermativo, per garantire un'applicazione rigorosa dei termini della direttiva in tutti gli Stati membri?

0 commenti:

Archivio blog