"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Questo Governo non combatte l’evasione fiscale, la incentiva.

“Questo Governo non combatte l’evasione fiscale, ma la incentiva. Chi vuole perseguire la strada del tutto chiaro e legale, chi vuole dichiarare i propri redditi al 100%, come faccio io, si trova in difficoltà. L’evasione sta diventando obbligatoria. O evadi, o sei fuori dal mercato – spiega Alessandro Panto, commerciate trevigiano nel settore antiquario e produttore di tappeti – Se va avanti così, tra qualche anno, o forse anche meno, a Klagenfurt e Villach, in Austria,  si parlerà solo veneto. Sono più di 2500 le aziende venete e friulane che hanno espatriato in Carinzia o Slovenia. E credo abbiano fatto bene”.
[ ... ]
Non lascia scampo l’analisi di Panto, titolare della Panto Textile Art, che, racconta, viene talvolta addirittura deriso dai suoi acquirenti internazionali: “Proponi un affare, concludi la trattativa e poi passi alla modalità di pagamento: è lì che russi e cinesi, soprattutto, si mettono a ridere. Loro vogliono pagare in contanti e tu non li puoi accontentare, da quando il limite per pagamenti cash è stato abbassato a 1.000 euro. Alcuni mi salutano e se ne vanno, altri storcono il naso: ‘in Olanda è a 15.000 euro’ mi dicono. Voi italiani dovete adeguarvi alle norme internazionali, non è possibile che abbiate regole come queste’”. Regole criminogene che finiscono per favorire l’evasione.
[ ... ]
L’imprenditore e commerciante trevigiano ha poca fiducia nel futuro dell’Italia: “la tassazione è troppo alta. Il 70% di imposte ti impedisce di investire, se non di mangiare. E se non investi, muori. Specie nel mercato globale. Monti ha spremuto gli italiani, raddrizzando la barra del debito nel breve periodo. Nel lungo, invece, li distruggerà. Anzi, forse distruggerà l’Italia, e questo non è detto che sia un male”.

Fonte:
TRACCIARE IL CONTANTE FA AUMENTARE L’EVASIONE FISCALE-   DI CARLO MELINA
FONTE ORIGINALE: http://www.lindipendenza.com

0 commenti:

Archivio blog