"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

1- Perché Bush ha acquistato 100 MILA acri in Paraguay. Paura di una nuova "Norimberga"? Guerra dell'acqua?

Poiché sempre più insistenti sono le voci di un impeachment a suo carico, insieme a possibili prove di crimini di guerra (non solo), alla fine del suo mandato, il presidente George W. Bush (anche Chaney) può pensare che il Sudamerica sia un posto splendido per ritirarsi.
Almeno due fonti attendibili, riferiscono che Bush ha acquistato 100 mila acri nel ranch "Acuifero Guarani" in Paraguay-una porta di fuga favorita dai condannati per i crimini nazisti dopo la Seconda Guerra Mondiale, una nazione che si rifiuta di estradare criminali di guerra, e che non ha Trattato di estradizione con gli USA.

La Press Latina reports:

Un funzionario argentino considera l'intenzione della famiglia George W. Bush di istallarsi nell' Acuifero Guarani (Paraguay) come sorprendente, oltre ad essere un pessimo segnale per i governi della regione. Luis D Elia, sottosegretario per l'Habitat sociale nel Ministero Federale di Pianificazione dell'Argentina,ha emesso una nota, parzialmente riportato da www.infobae.com, in cui egli ha parlato dell'acquisto da parte di Bush di un'azienda agricola di 98842 acri nel nord del Paraguay, tra Brasile e Bolivia.

Un altro rumore su questa proprietà coinvolge i militari del Paraguay e degli Stati Uniti:

Cinquecento truppe degli Stati Uniti sono arrivate nel Paraguay con aerei, armi e munizioni nel luglio 2005, poco tempo dopo che il senato paraguaiano assegnasse alle truppe degli Stati Uniti l'immunità dalla giurisdizione nazionale ed internazionale del Tribunale Penale (ICC). I paesi limitrofi e le organizzazioni di diritti dell'uomo sono interessati che la base aerea voluminosa a Estigarribia Mariscal, Paraguay è Il Paraguay è un bene immobile potenziale per i militari degli Stati Uniti.

La coincidenza dell'apparato militare degli Stati Uniti in Paraguay e dell'aquisizione di terra della famiglia di Bush nel Paraguay non può essere un incidente.

Inoltre, una sua visita recente di 10 giorni con Jenna Bush nel Paraguay ha poco a che fare con il suo lavoro per l'UNICEF (come era stato detto) ma più a che fare con la finalizzazione dell'acquisto della terra per la sua famiglia.

Un rapporto del Guardian del Regno Unito:

Le voci delle incursioni supposte del sig. Bush nel bene immobile sudamericano sono emerse durante la recente visita di dieci giorni al paese con sua figlia Jenna Bush. Poco si conosce circa il suo viaggio nel Paraguay, anche se ufficialmente ha viaggiato con le Nazioni Unite per i bambini dell'Unicef, per visitare i progetti sociali. Fotografati dal giornale paraguaiano ABC Color, e é stata monitorata la loro discesa in un ristorante di Asunción capitale del Paraguay, in cui è stato veduto fiancheggiato da 10 guardie di sicurezza; ed inoltre è stata segnalato il suo incontro col presidente del Paraguay, Nicanor Duarte e l'ambasciatore nel Paraguay, James Cason degli Stati Uniti. I rapporti nelle sezioni dei mezzi paraguaiani hanno suggerito che fosse una “missione„ per terminare l'acquisto della terra “nel chaco„.
(PRIMA PARTE)

0 commenti:

Archivio blog