"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

DOPO I TERRORISTI, GLI ALIENI!

Poco prima di morire il pioniere dei razzi V2, Wernher von Braun, ex Ufficiale delle SS durante la dittatura nazista, poi delegato al NASA's Deputy Associate Administrator for Planning, rilasciò delle dichiarazioni alquanto agghiaccianti alla Dottoressa Carol Rosin.
Egli dichiarò che per sostenere l'enorme complesso militare delle armi spaziali, si sarebbero dovute creare a tavolino una serie di "minacce" alla sopravvivenza della specie umana, al fine di ottenere il libero consenso degli oppositori di questo progetto. Secondo quanto riferito da von Braun, queste minacce comprendevano la falsa creazione di un "nemico" terroristico; devastanti impatti di asteroidi ed infine un attacco alieno.


0 commenti:

Archivio blog