"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Un pensiero per la Grecia, che cosa accadrà?

E' strano trovare ovunque in Europa una convergenza dei capi di Stato, nel darsi da fare per cercare di dare il colpo di grazia, ad ogni costo, alla loro popolazione. Ci sono due cose che si notano chiaramente:

>l'intenzione incontestabile di Bruxelles di piegare tutti i popoli d'Europa alla propria volontà, e alla sua unica visione di un Europa ULTRA-liberale, a costo di usare la forza, la caccia all'uomo, le intimidazioni mandando avanti " I diritti umani " per fare diversione.

>nessun capo di Stato dell'Unione europea osa parlare contro la dittatura, e autoritarismo di Bruxelles, nemmeno l'Irlanda che ha accettato di ri-votare per l'accettazione del Trattato di Lisbona.

L'Unione europea, per le sue azioni antidemocratiche, brutali e scandalose, dimostra ancora una volta che i comunisti hanno ragione diritto e vogliono uscire da questa trappola che è l'Europa.

Se non abbiamo ancora capito, se le immagini di violenza nei confronti di giovani (Grecia, Francia) non sono sufficienti, se le riforme non ci convincono, comprese quelle in corso in questo momento da noi, la cosa è molto grave.

Un pensiero al giovane greco morto (la polizia ne ha ferito un altro). Diranno ancora una volta: " è una palla che è rimbalzata". Una volta, di troppo, non due, il dubbio non è più consentito.

Ecco la lettera a http://bellaciao.org/fr di Anastassia POLITI
Giovedi 18 dicembre 2008
Traduzione di Giuditta.

Carissimi,

Sono appena tornata da Atene,

E' indescrivibile lo Stato in cui si trova il mio paese.
Da dove iniziare?
Con il livello di corruzione della macchina di stato e del governo?
Con la rabbia e la disperazione di molte persone?

Cerco di organizzare le mie idee, vi ringrazio per la vostra pazienza nel leggermi:

Quello che ogni cittadino greco conosce (e quasi tutti i media ammettono) è che il governo sta vendendo il nostro paese, le sue terre pubbliche, i laghi (i suoi porti, le sue strade, i servizi pubblici), illegalmente, da lungo tempo.

Ieri il primo ministro "ha ammesso la sua responsabilità" dicendo che "non aveva capito" che cosa stava succedendo da molti anni con il caso "Monastero Vatopaidiou"(1) e non cercherà alcuna responsabilità politica (e ancor meno penale) in questo scandalo, nonostante una dozzina di ministri del suo governo siano coinvolti. Il primo ministro dovrebbe dimettersi se avesse un po' di onore ...

D'altro canto, il nostro Stato non verserà le pensioni o coprirà i costi della salute degli anziani e dei disabili che hanno contribuito per anni.

Ormai i medici si rifiutano di trattare i pazienti, se non ricevono in anticipo e in contanti, la totalità dei loro onorari, perché la sicurezza sociale non prende più a carico la somma come dovrebbe. Anche i farmacisti rifiutano di fornire medicinali, essi non ricevono più i rimborsi, per il fallimento della sicurezza sociale (IKA) greca.

Il salario dei giovani a tempo pieno (i laureati del secondo o terzo ciclo), sono circa sei o settecento euro netti al mese

Ora, come la flessibilità del lavoro sarà di natura diversa, un datore di lavoro potrà impiegare due persone per un unico, ognuno sarà pagato a metà tempo, essendo lo stipendio diviso in due parti uguali. Tuttavia, in caso di malattia di uno dei due, l'altro dipendente sarà tenuto a sostituire l'assente

Sembra che le persone anziane e i disabili e gli agricoltori saranno presto in piazza, in strada, o sull'autostrada per manifestare, con le loro auto o le sedie a rotelle.

Essi esprimono la loro costernazione a fianco degli studenti, scolari, studenti, immigrati, lavoratori dipendenti, dirigenti o supervisori, marginali e i cittadini che si sentono "traditi" dallo stato di decomposizione di quelli che noi abbiamo -da molto tempo- deciso di chiamare "LA CITTÀ"...

Arresti di giovani e diversi manifestanti hanno avuto luogo, ma sembra che siano gli immigrati che son i più colpiti.

Quello che conta oggi in Grecia, non è solo la crisi finanziaria internazionale e le sue locali conseguenze materiali, ma anche la nobiltà del cuore e lo spirito dei suoi cittadini ,che esigono di non essere più presi per delle "pecore" e che non comprendono più nulla, e che non reagiscono alle evidenti assurdità.

Speriamo che i Greci, giovani o meno giovani, non possano più sopportare un meccanismo completamente corrotto e inefficiente (che è stato responsabile del fatto che la metà del paese è bruciato l'anno scorso, senza nessun soccorso).

Speriamo non sopportino più l'ipotetico "regolamento" dell'economia da parte del mercato (sapendo che oltre un miliardo di euro in cheque in bianco sono stati individuati dallo scorso novembre sul mercato finanziario di Atene ...).
E che gli economisti esperti sostengano di nuovo lo Stato-Provvidenza.

Infine un adattamento di un gruppo di canto (Kitrina Podilata), in memoria dell'adolescente ucciso, Alexis Grigoropoulos.

"Giro le spalle al futuro
che voi mi avete costruito
senza chiedere il mio parere

Sulla terra che brucia
Ho ritrovato il mio slancio
Io do dei calci
ai vostri sentieri

Mi lascio invadere
da uno stato di panico
antico sentimento sacro

Prendo lo slancio
danzando per le strade
Io do dei calci
alle vostre costrizioni

Tutte le vostre forze di polizia
non basteranno
per impedire
la mia delizia
di vedervi tremare
davanti la mia sete
di libertà

Alexis,
Io non ti dimentico
tu vivi nel mio cuore

Alexis
Io non dimentico
né la nostra Ellade,
né la nostra Terra

Togliamola
dalle mani
degli assassini,
dei falsari

Rendiamo a Ellade
il suo cuore
la sua dignità
la sua felicità

Ah, gli amici
Ah, Aléxis Alexis

Rendiamo alla Terra
il suo cuore
la sua salute
la sua felicità

Cacciamo gli impostori,
banchieri, politici, clero,
imbonitori...

Giro le spalle al futuro... "

Anastassia

Articolo e immagini: http://bellaciao.org/fr/

(1) Nota di Giuditta: Il governo greco ha ceduto i monaci del Monte Athos (la "Svizzera" dei Balcani) un edificio che appartiene al retaggio dei Giochi olimpici del 2004, e 800 ettari di terreno contro 8.000 ettari di foresta intorno a un lago nel nord del paese.
Questo scambio, secondo il registro delle imposte, è ineguale. Il terreno ceduto al monastero Vatopaidiou, uno dei più ricchi del Monte Athos, è di un valore dieci volte superiore a quello dei terreni acquisiti dal governo.

0 commenti:

Archivio blog