"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

La CANDIDA: il subdolo e mortale fungo!






Molte altre testimonianze QUI

Moltissime patologie sono provocate dal sistema sanitario?

di Walter Last

Le persone hanno la convinzione che le malattie croniche o incurabili siano di origine ignota e che i prodotti farmaceutici rendano più facile la vita ai pazienti e che alle volte siano persino curativi. Le cose non stanno così.

Mentre mi rendevo gradualmente conto della natura nociva delle cure farmacologiche,ritenevo ancora che fossero inefficaci e fonte di effetti collaterali piuttosto che una delle fonti principali delle nostre malattie. Le malattie indotte da cure mediche vengono definite iatrogene. Il numero complessivo dei decessi iatrogeni negli USA per l'anno 2001 è stato stimato nell'ordine di 783.936 casi, imputabili a reazioni letali ai farmaci, errori medici nonché procedure mediche e chirurgiche non necessarie. In base a questo dato, negli USA il sistema medico-sanitario è la causa principale di decesso e lesioni. A confronto, nel 2001 i decessi dovuti a cardiopatie sono stati 699.697, mentre quelli da cancro 553.251. Questo è anche il motivo per cui quando i medici scioperano i pazienti ne traggono beneficio. Nel 1976, durante gli scioperi dei medici,il tasso dei decessi è diminuito del 35 per cento a Bogotà, in Colombia, e del 18 % nella Los Angeles County, in California; in Israele nel 1973 del 50 %, dove in precedenza in seguito ad un altro sciopero il calo dei decessi è stato analogo. Dopo ogni sciopero il tasso dei decessi è risalito nuovamente al livello ordinario. Ad ogni modo queste cifre non tengono in considerazione le malattie iatrogene derivanti dal danno a lungo termine derivato da cure mediche nel cui contesto i pazienti sopravvivono, quantunque affetti da una malattia cronica. La vicenda di Orian Truss.

Il Dr Orian Truss e la scoperta della candida.

Nel 1953, in un ospedale dell'Alabama,USA, il Dr. Truss scoprì i devastanti effetti degli antibiotici. Durante un giro in reparto, Truss rimase colpito da un uomo macilento, apparentemente anziano, che stava palesemente morendo. Costui tuttavia era meno che cinquantenne ed era ricoverato da 4 mesi. Nessuno specialista era riuscito a formulare una diagnosi. Incuriosito, Truss chiese al paziente quando era stato in buona salute l'ultima volta. Il paziente replicò che era stato bene sino a 6 mesi prima, quando si era tagliato un dito, incidente per il quale gli avevano prescritto degli antibiotici; Poco tempo dopo fu colto da diarrea e la sua salute si deteriorò. Si sapeva che la candida era opportunistica e prosperava in pazienti debilitati, così Truss si chiese se era la candita a provocare la condizione debilitata. Truss aveva letto che per curare un'infestazione da candida nel sangue era possibile impiegare una soluzione di ioduro di potassio, quindi prescrisse al paziente da 6 a 8 gocce di soluzione di Lugol, 4 volte al giorno per 3 settimane e, non molto tempo dopo, il paziente si era completamente ristabilito. Di lì a poco il Dr. Truss si ritrovò una paziente affetta da naso intasato, mal di testa lancinante, vaginite e grave depressione. Con suo stupore, tutti i problemi della donna si risolsero immediatamente con il trattamento per la candida. Qualche tempo dopo, vide una paziente che era schizofrenica da 6 anni ed era stata sottoposta a centinaia di elettroshock e massicce dosi di farmaci. Iniziò a curare la donna per sinusite allergica con un rimedio per la candida. Ben presto la donna recuperò a livello sia mentale che fisico, e si mantenne in buona salute. Da allora in poi Truss curò i suoi pazienti contro la candida al minimo sintomo della sua presenza. Molti dei suoi pazienti guarirono straordinariamente da malattie tra le più insolite, fra cui problemi mestruali, iperattività, disturbi dell'apprendimento, autismo, schizofrenia, sclerosi multipla nonché malattie autoimmuni come il morbo di Crohn e lupus eritematoso. Qualsiasi naturopata esperto può riferire analoghe storie di successo.

Un secolo fa il tasso di cancro era decisamente basso. Non ho alcun dubbio sul fatto che il fenomenale incremento dell'impiego di sostanze chimiche a livello agricolo e industriale nonché dei prodotti farmaceutici abbia fortemente accelerato l'aumento dell'incidenza di cancro; esiste anche una connessione con il consumo di zucchero. Ancora più forte è il legame con la disbiosi e la candida.

Solitamente la chemioterapia determina infezioni di candidosi sistemica, che riducono fortemente il tasso di successo del trattamento. Studi di controllo a lungo termine indicano che in fasi successive della vita alcuni bambini sviluppano tumori maligni secondari in una misura 18 volte superiore, che le ragazze presentano un rischio 75 volte superiore di cancro del seno intorno all'età di 40 anni e che il rischio di ammalarsi di leucemia dopo la chemioterapia per cancro dell'ovaio aumenta di 12 volte. Inoltre, dopo il trattamento chemioterapico i tumori maligni solitamente sviluppano altri tumori. Un problema di grande rilevanza che si presenta poco tempo dopo aver iniziato la chemioterapia sembra essere lo sviluppo di infezioni profonde o sistemiche di candida.

Solo di recente gli oncologi hanno iniziato a riconoscere quello che i pazienti definiscono "chemiocervello", un'angosciosa perdita della memoria e di altre funzioni cognitive. Alcuni psichiatri hanno ormai rilevato che la cura convenzionale del cancro determina una grave depressione nel 15-25 per cento dei soggetti, e affermano che "spesso la depressione in se stessa può rivelarsi peggiore della malattia". In caso di candidosi sistemica, depressione e confusione mentale sono fenomeni comuni. Tutto questo indica che la chemioterapia tende a provocare leucemia e cancro a distanza di molti anni, principalmente come risultato di disbiosi e infezione di candidosi sistemica. La ragione a monte del diffuso impiego della chemioterapia nonostante la scarsa efficacia, i gravi effetti collaterali e la promozione di cancro a lungo termine, è potenzialmente intuibile dal fatto che negli USA gli oncologi che operano a titolo privato derivano tipicamente due terzi del loro reddito dalla vendita di cure chemioterapiche ai pazienti. Tale connessione con la chemioterapia rende assai probabile che anche la disbiosi e la candida sistemica provochino cancro e leucemia qualora siano esito di trattamento con antibiotici. In realtà l'incidenza del cancro è aumentata solo dopo l'ampia diffusione dell'impiego di antibiotici.

Vi sono inoltre riscontri più diretti del fatto che candida e altri funghi siano causa della leucemia. Meinolf Karthaus, MD, ha riportato vari casi di bambini affetti da leucemia, soggetti a remissione dopo aver ricevuto medicinali antifungini per le loro infezioni fungine "secondarie". Nel corso della sua vita professionale Milton White,MD, ha rilevato la presenza di spore fungine in ogni campione di tessuto canceroso da lui esaminato.

Alcune infezioni fungine sono state diagnosticate e trattate come leucemia, laddove la leucemia è scomparsa in seguito a una dieta priva di cereali, presumibilmente in virtù dell'elevato contenuto di micotossine nei cereali stessi.

Trattando il cancro come un fungo, oncologo italiano Dr. Tullio Simoncini rivendica un tasso di successo fino al 90 per cento, Simoncini infonde i tumori con una soluzione di bicarbonato di sodio e raccomanda di assumere bicarbonato in acqua per debellare il cancro gastro-intestinale.

(N.d.R. - Visitate il sito del Dr. Simoncini, le cose che vedrete sul cancro vi sorprenderanno). http://www.curenaturalicancro.org/

Di recente mi è stato comunicato personalmente che un grosso tumore dello stomaco si era inaspettatamente ridotto dopo l'ingestione, protrattasi per alcune settimane, di un certo collutorio destinato a far fronte a un altro problema. L'ingrediente principale del collutorio in questione era acido benzoico, un potente funghicida che inibisce il metabolismo delle cellule fungine. Le cellule cancerose hanno lo stesso metabolismo di tipo fungino che prospera in corrispondenza di elevati livelli di glucosio e insulina, e quindi le si può considerare come tipi di cellule fungine.

Anche l'opera del dottore tedesco Ryke Geerd Hamer indica che lo shock emotivo rappresenta uno dei principali induttori per lo sviluppo del cancro, un sistema immunitario indebolito da disbiosi intestinale, candidosi sistemica, sostanze chimiche tossiche e cure dentali canalari sembra essere un co-fattore essenziale. In fin dei conti, un secolo fa la gente doveva subire shock emotivi in misura analoga a quella attuale, nondimeno il cancro era assai raro. Per converso, vi sono molte persone affette da disbiosi e con canali radicolari otturati le quali non hanno il cancro, ma aggiungete uno shock emotivo e...voilà!

1 - Il Dr Orian Truss e la scoperta della candida.

2 - La sindrome da antibiotici

3 - Malattie autoimmuni e asma - ( MMS)

4 - Cancro e leucemia

5 - Attacchi cardiaci iatrogeni e la connessione con il cloro

6 - Cocktail di farmaci e sostanze chimiche

7 - Scarsità di luce implicata nelle malattie

8 - Epidemie di diabete e obesità

9 - Effetti collaterali delle vaccinazioni

10 - Pregiudizi contro le terapie naturali

11 - Medicina naturale

Walter Last ha lavorato come biochimico e ricercatore chimico negli istituti medici di molte università tedesche, presso i Bio-Science Laboratories di Los Angeles, USA, e in seguito in qualità di esperto di nutrizione e terapeuta naturale in Nuova Zelanda e in Australia, dove vive attualmente.

Walter Last non dispone più di una clinica.

Ha scritto numerosi articoli per riviste che si occupano di salute nonché svariati libri.

Le note e i riferimenti del presente articolo sono disponibili presso il sito di Walter Last.

Per informazioni su tematiche di carattere sanitario, visitare il suo sito web:

1 commenti:

Francesca F.Salute ha detto...

Ciao, la candida nell'uomo viene spesso trascurata. Ti consiglio un test che ho trovato che ti potrebbe aiutare sia ad interpretare i sintomi che a capire meglio come poterla affrontare nel modo più sicuro!
In bocca al lupo! Ciao! http://goo.gl/qnQgp8

Archivio blog