"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Agricoltura. Berlino sospende le coltivazioni di mais transgenico della Monsanto.

Una buona notizia:

Stop della Germania alla coltivazione del mais geneticamente modificato dell’americana Monsanto.

Il ministro dell’agricoltura tedesco, Ilse Aigner, ha giustificato la sospensione del prodotto dopo che da uno studio sono emerse le ripercussioni negative che le coltivazioni transgeniche hanno sull’ambiente.

“Il dibattito – dice il ministro – se sia il caso di produrre in Europa alimenti geneticamente modificati, rende necessario una approfondita ricerca su quanto siano sicuri”.

La coltivazione a scopo commerciale del mais Ogm conosciuto con il codice “Mon810” è permesso nei paesi dell’Unione europea dal 1998. In Germania oltre alla campagna degli ambientalisti, forti pressioni per il divieto erano arrivate dal Land della Baviera.

Il mais MON 810 è il solo alimento Ogm coltivato nell’Unione Europea. Con la decisione di oggi la Germania raggiunge il divieto già introdotto da altri cinque paesi europei. Un dossier che l’Unione Europea dovrà esaminare nelle prossime settimane, considerato che l’autorizzazione della licenza decennale per il mais Monsanto è in scadenza.

Su: Euronews

0 commenti:

Archivio blog