"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Dove si Nasconde il Vero Governo Ombra?


Da Segni del Tempo

Dal "piccolo" della Mafia a... cosa? Quali sono le implicazioni?
Governetti come quello dell'Italia sono schiavi di pesci più grossi. Ministri e Primi Ministri prendono ordini da altri, e si indignano pure se le tue domande finiscono per sfiorare quella piaga, come si può osservare dalla stupida reazione di Tremonti nei confronti di un giornalista "testa di cazzo".

Tremonti: Testa di Cazzo ad un giornalista

"L'impertinente" giornalista doveva sapere e avere ben chiaro prima di formulare la sua domanda, secondo lo stupido Tremonti, che lui (Tremonti) non fa altro che seguire gli ordini che riceve, altrimenti non sarebbe né ministro né politico, né carne né pesce. D'altronde più di una volta Tremonti stesso ha parlato di Illuminati o vagamente di controllori super-partes, quindi dal suo stupido punto di vista - stupido perché in genere il saggio ma malvagio politico se ne vede bene di far trapelare un simile indizio - il giornalista formula una sorta di non-domanda alla quale è chiaro che egli non può rispondere (in verità, stupidamente appunto, vi ha già risposto).

Il riferimento alla Mafia era per Giuseppe Fava.

Dal controverso sito Antimafia Duemila, qualcosa da ricordare:

Giuseppe Fava, detto Pippo, è stato uno scrittore, giornalista e drammaturgo siciliano, oltre che saggista e sceneggiatore. Fu direttore responsabile del Giornale del Sud e fondatore de I Siciliani, primo vero giornale antimafia in Sicilia, e fu innanzi tutto un ''giornalista di razza'', di quelli di cui oggi si sente sempre più la mancanza.

Pippo Fava fu ucciso nel gennaio del 1984 dal clan catanese dei Santapaola, ed è stato considerato il primo intellettuale ucciso da Cosa nostra.

L'intervista di Enzo Biagi è tratta dal programma di Rete4 "Filmstory" trasmesso il 28 dicembre 1983, una settimana prima che Pippo Fava venisse ammazzato.

Giuseppe Fava e la vera Mafia, o Governo, o Governo Ombra:



Ovviamente il gioco non si ferma al nostro piccolo paese schiavo, e Tremonti infatti parla di Obama, cioè dei soliti USA, centro di tutte le leve del potere a noi conosciute...

Ci siamo dimenticati della P2, e il fresco De Magistris già passa inosservato dietro l'angolo.

Post di Dante

0 commenti:

Archivio blog