"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Iraq. Dopo l'uranio le siringhe...

Titolo originale:

Irak: Aprés les bombes à uranium, le seringues

di René BICKEL (giugno 2003)

Traduzione di Giuditta.

Molti scienziati hanno denunciato la presenza di tonnellate d'uranio, resti delle granate, missili e bombe americane, in balia dei venti, disseminate sotto forma di polveri fini radioattive, nell'atmosfera.

La guerra squallidamente terminata, l'OMS pretende di proteggere 4 milioni di bambini iracheni dalla polio e dal morbillo a colpi di vaccini finanziati in parte dall'UNICEF. Anziché aiutare questi bambini svantaggiati ad accedere ad una migliore igiene, una migliore alimentazione, con acqua potabile, l'UNICEF privilegia la politica del vaccino. Quest'organizzazione umanitaria usufruisce di un prestigio enorme mentre è praticamente diventata una filiale dei fabbricanti di vaccini. Le donazioni versate ad organismi umanitari come l'UNICEF servono soprattutto ad arricchire i laboratori farmaceutici a scapito della salute delle popolazioni . Il caso del BIAFFRA all'epoca della guerra civile con la NIGERIA (1967/1970) è un esempio di deriva degli aiuti umanitari. Destinati ad una popolazione affamata ed esangue, le donazioni sono state utilizzate a sbarazzare i laboratori di milioni di dosi di vaccini, non più utilizzati da noi (occidentali) poiché causavano gravi reazioni.

In BIRMANIA con l'arrivo di una dittatura militare totalitaria, (controllata dall'impero TOTALE) intense campagne di vaccinazioni furono condotte su una popolazione fino allora preservata. Gli anni seguenti malattie nuove o sconosciute fecero le loro comparsa.

Benché sia una potenziale arma di genocidio, la fede nel potere magico dei vaccini è ancora bene ancorata là dove i mass media sono onnipotenti.

Non è sempre la stessa cosa nei paesi del terzo mondo dove i vaccini causano danni più importanti. Più di una donna africana mi ha confessato che non voleva vaccinare più i suoi bambini, ma la vaccinazione è imposta, anche in assenza di qualsiasi regolamentazione. E' già successo che dei dispensari siano stati messi ferro e fuoco in seguito a decessi di bambini dopo delle vaccinazioni. Il vento finirà per girare. Dopo lo scandalo della mucca pazza, del sangue contaminato, degli ormoni di crescita, della nuvola di TCHERNOBYLE trattenuta alla frontiera, ecc.… è tempo di fare scoppiare uno dei più grandi scandali della storia della medicina: quello delle vaccinazioni pericolose ed inutili.

0 commenti:

Archivio blog