"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Spie o bombe. Gli insetti cyborg


Trasformare un insetto vivo in mini-drone telecomandato, è possibile! Immaginate un essere umano...
Post di Giuditta



Seguendo un progetto finanziato dal Pentagono, alcuni scienziati sono riusciti a telecomandare un coleottero munito di impianti elettronici.
Non un robot ma un vero insetto cyborg...

Finanziato dalla DARPA (divisione per la ricerca del Pentagono), ente dipendente dall'esercito degli Stati Uniti, questo progetto si propone di "modificare" gli insetti, in modo da poterli telecomandare, e usarli come droni volanti. Un video mostra i progressi:



Gli ideatori hanno collegato alcuni elettrodi sul nervo ottico di questo grosso insetto volante.
Altri elettrodi sono stati impiantati anche su alcuni muscoli dell'insetto per stimolarli su comando.
Incollato sul dorso, si trova il circuito del ricevitore radio.
Con questo sistema è possibile far decollare o atterrare l'insetto, ma anche dirigerlo a destra o a sinistra.
I "piloti" a terra non devono fare altro che inviare un ordine solo quando è necessario (svoltare a destra per esempio). L'insetto continua quindi a fare da solo ciò che sa fare meglio, volare.
I vantaggi di utilizzazione di questi poveri insetti vivi sono evidenti: niente motori per decollare, volare, posarsi, ecc.
Anche posarsi su pareti verticali, cosa difficilissima da programmare su un drone meccanico.
Un insetto può trasportare circa il 30% del suo peso sulla schiena, e nel nostro esempio, potrebbe portare un carico utile di circa 2,5 g.
Da qui a "modificare" neurologicamente ed a programmare un essere umano non esiste che un piccolo passo...etico.
E lo spionaggio? (Con simili prove si diventa facilmente un veggente!)
Vedo una moltitudine di piccoli insetti con una piccola telecamera per controllare la gente, un grande fratello in ogni appartamento, un insetto che ci sorveglia a nostra insaputa.
Ma è certo che in alcuni casi, simili insetti possano essere utili, come per esempio dopo un sisma per cercare i superstiti sotto le macerie...o qualcosa del genere (un poco di ottimismo non guasta mai!).

L'insetto qui sotto è un cyborg?

OPERAZIONE OBAMA:


2 commenti:

xtravaned ha detto...

Allucinante..possono sicuramente farlo anche sull'uomo!

giuditta ha detto...

Sicuramente lo hanno già fatto...da moltissimo tempo!
Bisogna rendersi conto che se ci mostrano un calabrone cyborg, già hanno impiantato mosche e formiche! Impiantare il cervello di un essere umano è facile come mettersi le dita nel naso.

Archivio blog