"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

TE LA DO IO LA PANDEMIA!

dal BLOG DI UN MEDICO DI FAMIGLIA INCAZZATO

Forse qualcuno, ma non certo il sottoscritto, si è dimenticato dei meravigliosi "bollettini di guerra" quotidiani dedicati da giornali e tv ai morti da influenza suina. Forse qualcuno, ma di sicuro non il sottoscritto, si è dimenticato delle puntate (o sarebbe meglio definirle PUNTANATE?) di "Porta a Porta" o "Matrix" dedicate alla nuova pestilenza che avrebbe dovuto portare all'estinzione la specie umana. Persino quel gran pirla di Mario Tozzi dall'alto della sua formazione scientifica in GEOLOGIA, aveva pontificato che la "peste suina" (testuali parole usate dal succitato idiota per definire l'influenza da virus A/H1N1) era legata al fatto che la popolazione umana non è vegetariana, ma volgarmente carnivora. E quanto era stato deriso, se non proprio insultato, il ministro della salute polacco, che si era opposto all'acquisto da parte del suo paese, dei vaccini anti A/H1N1?
E per rinfrescare ulteriormente la memoria, eccovi qualche altra perla...

Cricelli, medici diano buon esempio

La vaccinazione per il virus A/H1N1 è "un atto di responsabilità nei confronti di se stessi, dei propri pazienti e della società. Dunque rinnoviamo l'appello ai medici perchè non diano il cattivo esempio: si vaccinino e lo dicano ai loro pazienti". A presentare "un nuovo pressante appello" ai 'camici bianchi' affinché si immunizzino contro il virus pandemico è Claudio Cricelli, presidente della Società italiana di medicina generale (Simg) e componente della task force del ministero sulla nuova influenza A, a margine di un incontro a porte chiuse sull'alimentazione sana, ieri a Roma nella sede del dicastero di Lungotevere Ripa.

Fimmg a medici, vaccinatevi senza diffondere dubbi

Vaccinatevi e agevolate la vaccinazione dei soggetti a rischio, evitando di diffondere dubbi e perplessità senza fondamento sulla sicurezza dei prodotti 'scudo' contro il virus H1N1.
Giacomo Milillo, presidente del sindacato dei medici di famiglia Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale), scrive una lettera ai colleghi e li invita a fare la propria parte contro la nuova influenza A.

Orbene, secondo voi, attualmente, qual è la situazione sul fronte dell'influenza suina?

Virus A, viaggio nella pandemia che non c’è

L'Organizzazione Mondiale della Sanità apre un'inchiesta interna per verificare l'eventuale eccesso di allarmismo in tema di nuova influenza pandemica da virus A H1N1. L'Oms, sta verificando possibili conflitti d'interesse dei suoi consulenti scientifici. Il virus, a un anno dalla sua comparsa, ha mietuto poche vittime, lo 0,018% è il tasso di mortalità e l'annunciata pandemia non è mai arrivata.
Nessuno nega la diffusione rapidissima del virus, complice anche un mondo sempre più globalizzato, ma gli effetti sono stati meno gravi del previsto. Le vittime nel mondo sono 9.600, contro le 500 mila causate ogni anno dall'influenza stagionale. In Italia sono 142, una vittima ogni 25 mila infetti, ma per la maggior parte delle vittime il virus A H1N1 è stata una concausa. Negli Stati Uniti e in Canada il numero dei ricoveri è in calo da 5 settimane e questo fa pensare che il peggio sia passato. In Italia sono 700 mila le dosi di vaccino inoculate finora, a fronte delle 24 milioni di dosi acquistate dallo Stato e che scadranno tra un anno.

Ve lo ricordate questo mio post datato 29 aprile 2009? Non per vantarmi, ma in tempi direi del tutto non sospetti, avevo definito questa "pandemia" una CAGATA PAZZESCA!. A quanto pare, oggi, l'OMS conferma la mia "diagnosi". Potrà sembrare paradossale, ma la cosa più assurda non è il fatto che l'organizzazione mondiale della sanità confermi quanto sostenuto da un povero medico di famiglia incazzato!. La cosa più assurda è che solamente oggi, i geni dell'OMS, abbiano deciso di verificare l'esistenza di eventuali conflitti di interesse da parte dei loro consulenti scientifici!. E' come se io consegnassi un assegno in bianco al primo pirla che passa per strada e dopo sei mesi andassi a verificare se costui era un pio uomo, un narcotrafficante o un terrorista!.
E cosa dire delle 23 milioni di dosi di vaccino acquistate (con i soldi dei contribuenti) dallo stato e destinate a marcire nei depositi dei distretti sanitari? A mio modo di vedere, con la campagna mediatica all'insegna del terrorismo psicologico, messa in atto dalla stampa e dalle tv italiane, il ministero della salute non avrebbe potuto comportarsi altrimenti. Avete forse dimenticato le proteste dell'opinione pubblica quando, dopo alcune morti in Campania, i vaccini sembravano non essere a disposizione della pavida popolazione italica?
In fin dei conti dal ministero della salute non si poteva pretendere tanto di più, soprattutto considerando che uno dei membri della TASK FORCE ANTI - MAIALA era nientepopodimeno che Claudio Cricelli, presidente della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) e noto compagno di merende di Giacomo Milillo segretario della FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale). Insomma due geni della lampada!.
Caro ministro, voglio concludere questo mio post con un appello accorato: il prossimo inverno, quando arriverà la pandemia di influenza pecorina (in questo caso ne sarà molto lieto Rocco Siffredi), chiami alla sua corte un vero esperto, uno scienziato di chiara fama, un uomo... insomma, più che altro un essere... ILLUMINATO!.
Oh ministro, si affidi anche lei ai saggi consigli di...

0 commenti:

Archivio blog