"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Democrazia. Votiamo ma non eleggiamo.

"La Dictature c'est ferme ta gueule, la Démocratie c'est cause toujours" - Coluche




Uscito nel 2006 in allegato al settimanale Diario, Uccidete La Democrazia (film documentario a cura dei giornalisti Beppe Cremagnani ed Enrico Deaglio, con la regia di Ruben H. Oliva) ha lo straordinario merito di sollevare più di un dubbio in merito alla  reale affidabilità dello strumento politico democratico per eccellenza, quello che siamo abituati ad accettare come credibile per via assiomatica; una dogmatica isola di correttezza, legalità ed onestà nel bel mezzo di un oceano di corruzione, licenziosità e manipolazione. Sto parlando delle elezioni politiche, naturalmente....

Continua  QUI

0 commenti:

Archivio blog