"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

La terra diventa sempre di più "invisibile" per gli extraterrestri.


Earth becoming invisible to aliens

Il progresso, ma in particolare l'attuale rivoluzione numerica, ha conseguenze inattese:
una diminuzione della "speranza" di poter essere intercettati da eventuali extraterrestri (si spera pacifici).
Il dottor Frank Drake ha dichiarato che in effetti la fine delle trasmissioni analogiche da parte delle emissioni di radio e televisione, o di radar, ci rende « invisibili » dallo spazio.
Solo poco tempo fa, i "vecchi" segnali si propagavano facilmente a dei milioni di chilometri nello spazio e potevano raggiungere delle stelle lontanissime. Le trasmissioni numeriche sono, molto meno potenti e molto più difficili da individuare dallo spazio remoto. 
Con i satelliti, che puntano e inviano le loro trasmissioni verso la terra, pochissima potenza è inviata verso lo spazio; si stima quest'emissione (verso lo spazio) a 2 watts mentre un tempo con le anziane emissioni televisive si poteva arrivare a un milione di watts.

Ma non è troppo tardi?
Non sono già qui?

0 commenti:

Archivio blog