"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Uganda. Una legge terrificante!

Gli omosessuali dell'Uganda potrebbero essere condannati a morte se la proposta di legge anti-omosessualità di cui si sta discutendo in questi giorni verrà approvata.

Una forte condanna internazionale ha costretto il Presidente a sottoporre questa proposta di legge ad un'ulteriore revisione, ma i nostri sostenitori ugandesi dicono che solo una richiesta a gran voce proveniente da tutto il mondo potrebbe allontanare i Parlamentari da questa idea di discriminazione dal momento che si sentirebbero isolati a livello internazionale.

Abbiamo solo pochi giorni a disposizione -- firma la petizione contro la legge anti-gay qui sotto e inviala ai tuoi amici e familiari e la consegneremo ai politici dell'Uganda, ai paesi donatori e alle ambasciate di tutto il mondo.

Al Presidente dell'Uganda Museveni, ai Membri della Commissione di Revisione e ai governi donatori :
Stiamo dalla parte dei cittadini dell'Uganda che stanno chiedendo al loro governo di ritirare la proposta di legge anti-omosessualità e di proteggere i diritti umani universali riconosciuti dalla Costituzione dell'Uganda. Richiediamo con forza ai leader dell'Uganda e ai paesi donatori di unirsi al nostro rifiuto di ogni persecuzione e al nostro sostegno ai valori di giustizia e tolleranza.

Firma la petizione per chiedere al governo dell'Uganda di ritirare la proposta anti-gay che punirebbe gli omosessuali con la detenzione o anche con la pena di morte

0 commenti:

Archivio blog