"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Fluoro? Una "conveniente lobotomia" chimica.


L’UNCIEF ha recentemente dichiarato “per decenni abbiamo creduto che il fluoro in piccole dosi non avesse effetti collaterali sulla salute. Ma sempre più scienziati stanno seriamente mettendo in discussione i benefici del fluoro, anche in piccole quantità” 

Esistono pochissimi studi scientifici correttamente condotti sugli integratori di fluoro e tutti dimostrano che l’effetto di questi supplementi sulla prevenzione delle carie è molto blando se non nullo. Decisamente più numerosi sono invece gli studi sugli effetti negativi del fluoro sulla salute dell’uomo. Nonostante tutto, molti pediatri e dentisti consigliano ancora in modo automatico e sistematico la fluoroprofilassi (compressine o gocce) per i bambini di pochi mesi. L’integrazione di fluoro non è solo inutile, ma può essere addirittura dannosa. Vediamo perché.
dental07.jpg
Le industrie del farmaco sono notoriamente molto abili nel manipolare, se non nell’influenzare, gli studi scientifici. Inoltre, non c’è migliore guadagno di quello che si ricava da farmaci prescritti in modo sistematico ad intere fasce della popolazione…….vedi le vaccinazioni, le terapie ormonali per la menopausa, solo per citarne alcune.
Contrariamente a quello che si credeva un tempo, il fluoro è efficace solo se applicato localmente e non quando assunto internamente. Assorbito per bocca, il fluoro entra nel dente attraverso il sangue e altera la struttura del dente stesso. Questo può causare fluorosi dentale. Invece,  applicato localmente sul dente si lega allo smalto dei denti e li protegge dalle carie. Soprattutto nei bambini piccoli, i rischi dell’assunzione di fluoro superano di gran lunga i benefici.
Le industrie del farmaco e quelle produttrici di dentifrici hanno a lungo sottaciuto e sottovalutato gli effetti tossici dei prodotti a base di fluoro.
La fluorosi dentaria è in aumento soprattutto tra la popolazione che fa uso sistematico di integratori a base di fluoro. Si presenta sotto forma di uno scolorimento intrinseco dello smalto dei denti: i denti appaiono screziati, macchiati, puntinati, decolorati e a volte anche bucherellati (immagini). Lo smalto saturato di fluoro è più vulnerabile all’attrito e all’erosione. I danni aumentano nel tempo.
Non esiste un dosaggio sicuro di fluoro. I danni da fluoro non si manifestano solo a livello dei denti, ma anche delle ossa e di altri tessuti umani. Il fluoro ha effetti negativi anche sul sistema nervoso centrale e determina alterazioni comportamentali e deficit cognitivi. Studi scientifici dimostrerebbero che il fluoro può essere neurotossico anche per il feto a dosaggio considerati sicuri per la madre. Dopo la nascita, il bambino può manifestare un ridotto quoziente intellettivo e alterazioni comportamentali.
La Drssa Mullenix, dell’Harvard University nel 1994 ha condotto studi sui danni congeniti del fluoro nei topi. Dosi somministrate prima della nascita davano luogo a marcata iperattività della prole. La somministrazione dopo la nascita determinava dei topi infanti. Le analogie con la sindrome da deficit attentivo e da iperattività dei bambini moderni sono presto fatte. Per questi studi, la Drssa Mullenix fu licenziata dall’Istituto Forsyth, che subito dopo ricevette fondi per un quarto di milione di dollari dalla Golgate….coincidenza?
In America la pratica di aggiungere il fluoro alle acqua potabili (iniziata negli anni quaranta per prevenire la carie) si è dimostrata sostanzialmente inutile se non addirittura dannosa, aumentando il rischio di fluorosi dentale. L’addizione di fluoro nelle acque potabili è praticata da altri paesi, tra cui Australia ed alcune zone della Gran Bretagna. E’ invece proibita in Belgio, Danimarca, Olanda, Francia, mentre in Spagna e in Germania ogni decisione è rimessa alle autorità locali. In Italia, non esiste una normativa in materia.
Dopo anni di acque fluorate e integratori a base di fluoro in America l’incidenza della fluorosi dentale è aumentata dell’80% in alcune zone. Attualmente, sempre in America si spendono più soldi per trattare i danni ai denti causati dal fluoro di quelli che si sarebbero spesi nel curare le carie!
Recenti studi epidemiologici mostrano come la fluorizzazione delle acque è chiaramente correlata all’aumento delle fratture dell’anca in persone ultrasessantenni e alla diminuzione del tasso di fertilità negli esseri umani.
Alcuni recenti studi hanno mostrato che l’incidenza delle carie tra la popolazione di alcune cittadine era addirittura diminuita dopo che le amministrazioni comunali avevano smesso di aggiungere fluoro alle  acque potabili.  
Secondo gli esperti, una dose singola di fluoro giornaliera (quella che i bambini assumono sotto forma di una compressina da 0,25 mg o 1 mg al giorno per la profilassi delle carie) più facilmente può causare fluorosi dentale rispetto all’assunzione, più diluita durante la giornata, attraverso l’acqua fluorata.
I bambini stanno assumendo troppo fluoro! Oltre al fluoro contenuto negli integratori per la profilassi dentale, i bambini possono assumere altro fluoro quotidianamente attraverso altre forme: dentifrici (che per il buon sapore, spesso ingoiano), alimenti e bevande dell’industria alimentare, residui di pesticidi nel cibo, abuso di presidi dentistici, emissioni inquinanti nell’aria, farmaci, anestetici, ma anche tè e particolari acque minerali. I bambini possono realmente saturarsi di fluoro ed esporsi al rischio di fluorosi.
Ricercatori inglesi sull’autorevole rivista medica “British Medical Journal” mettono in guardia dall’uso del fluoro e dichiarano che i benefici derivati dalla supplementazione con il fluoro sono stati sovrastimati nel passato e che invece i bambini rischiano la fluorosi dentale.
Qualche anno fa l’associazione dei dentisti canadesi e il ministero della salute australiano hanno smesso di raccomandare l’uso del fluoro ai bambini. Il Dr H. Limeback, capo del dipartimento per la prevenzione dentale dell’Università di Toronto ed ex presidente dell’Associazione Canadese per la Ricerca Dentale, afferma: “I nuovi studi mostrano che l’assunzione di fluoro per bocca è di poco o nessun beneficio. Qui a Toronto, abbiamo bevuto acqua addizionata di fluoro per 36 anni. Tuttavia, a Vancouver, dove non è mai stato aggiunto il fluoro all’ acqua, l’incidenza delle carie è minore! (…). Metà del fluoro ingerito rimane nel sistema scheletrico e si accumula con gli anni. Abbiamo scoperto che il fluoro sta alterando la struttura base delle ossa del corpo umano” afferma ancora il Dr Limeback.
L’Associazione Dentisti Canadesi raccomanda di non somministrare il fluoro nei bambini prima dell’eruzione del primo dente permanente, cioè prima del 6°-7° anno. Da noi, si inizia la profilassi delle carie già dal 4° mese con 0,25 mg di fluoro e poi si passa ad 1 mg dal 3° anno. Questo modo indiscriminato di somministrare fluoro è potenzialmente pericoloso e non ha sufficienti basi scientifiche.
Studi sugli animali mostrano che il fluoro è cancerogeno, specialmente per i tessuti ossei e per il fegato. Non sono stati condotti, per il momento, studi decisivi sull’uomo.
Il fluoro ha la capacità di inibire o alterare numerosi enzimi necessari al normale funzionamento del nostro organismo: metabolismo, crescita e regolazione cellulare. 
Continua QUI

Image
Il fluoruro
 
Il fluoruro è un altro importante inibente dell'intelletto che viene aggiunto alle riserve di acqua potabile e ai dentifrici. Il fluoruro di sodio è un ingrediente comune dei veleni per topi e scarafaggi, degli anestetici, dei farmaci psichiatrici e ipnotici e del gas nervino. È uno degli ingredienti base del Prozac e del gas nervino Sarin usato nell'attentato al sottopassaggio della metropolitana giapponese. Prove scientifiche indipendenti hanno rivelato che il fluoruro causa vari disturbi mentali e rende le persone stupide, docili e sottomesse. Oltre poi a ridurre la durata della vita e a danneggiare la struttura ossea. 
Il primo uso dell'acqua potabile addizionata di fluoruro si ebbe nei campi di prigionia nazisti tedeschi, grazie al noto gigante farmaceutico degli Illuminati, la LG. Farben. Fu questa l'azienda che gestiva campi come quello di Auschwitz e che esiste ancora oggi come parte della Bayer. C'è forse qualcuno che pensa che i nazisti fecero tutto questo mossi dalla preoccupazione per i denti dei detenuti? L'aggiunta di fluoruro di sodio alle riserve idriche aveva lo scopo di sterilizzare i prigionieri e indurli in uno stato di quieta sottomissione. Il chimico Charles Perkins scrisse quanto segue alla Fondazione Lee per la ricerca nutrizionale, a Milwaukee, nel Wisconsin, il 2 ottobre 1954:
«... negli anni Trenta Hitler e i nazisti tedeschi immaginarono un mondo dominato e controllato da una filosofia nazista di pangermanismo. I chimici tedeschi elaborarono un piano molto ingegnoso e dì vasta portata dì controllo delle masse, che venne sottoposto e adottato dallo stato maggiore tedesco. Questo piano doveva controllare la popolazione in ogni area data attraverso la somministrazione di farmaci alle masse e le riserve di acqua potabile. Con questo metodo, essi potevano controllare la popolazione in date aree, ridurre la popolazione attraverso l'addizione di farmaci all'acqua che provocavano la sterilità nelle donne, e così via. In questo schema di controllo delle masse, il fluoruro di sodio occupava una posizione preminente».
Charles Perkins disse che dosi ripetute di quantità infinitesimali di fluoruro avrebbero ridotto nel corso del tempo la capacità individuale di resistere alla dominazione, avvelenando lentamente e "narcotizzando" una certa area del cervello, rendendo così l'individuo sottomesso alla volontà di quelli che vogliono dominarlo. Egli definì questo fenomeno una "conveniente leggera lobotomia". Egli aggiunse poi che la vera ragione che sta dietro all'addizione di fluoruro all'acqua non è quella di proteggere i denti dei bambini. Se questo fosse stato il vero scopo c'erano molti modi assai più economici ed efficaci per realizzarlo. Il vero scopo che sta dietro all'aggiunta di fluoruro all'acqua era quello di ridurre la resistenza delle masse al dominio e al controllo e alla perdita della libertà. Perkins aggiunse che quando i nazisti comandati da Hitler decisero di invadere la Polonia, sia lo stato maggiore tedesco che quello russo si scambiarono idee, piani e personale scientifico e militare e lo schema di controllo delle masse attraverso l'aggiunta di farmaci all'acqua venne poi ripreso dai comunisti russi poiché si inseriva perfettamente nel loro progetto di "comunizzare" il mondo:
«L'intero progetto mi venne riferito da un chimico tedesco che era stato un funzionario delle grandi industrie farmaceutiche LG. Farben e aveva rivestito anche un ruolo di primo piano nel movimento nazista del tempo. Dico queste cose con tutta la serietà e la sincerità di uno scienziato che ha dedicato quasi 20 anni di ricerca alla chimica, biochimica e patologia del fluoro - chiunque beva acqua artificialmente addizionata di fluoro per un periodo di un anno o più non sarà mai più la stessa persona né da un punto di vista mentale né fisico».
È questa la vera ragione per cui gli Illuminati hanno diffuso da allora il consumo di fluoruro e quale modo migliore di sopprimere la mente della popolazione che aggiungerlo alle riserve di acqua potabile? Quando beviamo qualcosa prodotto con acqua addizionata di fluoruro, comprese la birra e le bevande analcoliche, veniamo lentamente drogati. Il fluoruro è un sottoprodotto dell'industria dell'alluminio e i primi ad aggiungerlo all'acqua potabile furono i Mellon negli Stati Uniti, che controllano il cartello dell'alluminio chiamato ALCOA. I Mellon sono vecchi amici della famiglia reale britannica e dittatori della politica statunitense attraverso la rete degli Illuminati. I fluori industriali sono tra i maggiori inquinanti di fiumi e torrenti, e avvelenano la terra, i pesci e gli animali. Trattare queste sostanze sarebbe costato una fortuna all'industria dell'alluminio, ma la famiglia Mellon fece in modo di creare una situazione per cui questi prodotti di scarto diventarono una fonte enorme di entrate e di controllo sul genere umano. Nel 1944 Oscar Ewing venne assunto dalla ALCOA con uno stipendio annuo di 750.000 dollari. Immaginate l'equivalente odierno! Ma dopo pochi mesi lasciò per diventare capo dell'Agenzia di sicurezza federale del governo statunitense e iniziò una campagna a favore dell'aggiunta di fluoruro all'acqua potabile. I Mellons ora lo vendono per aggiungerlo all'acqua e al dentifricio con un margine di utile lordo del 20.000%. Il fluoruro viene aggiunto all'acqua potabile nella quantità approssimativa di una parte per milione, ma noi beviamo solo la metà dell'uno per cento delle attuali riserve idriche. Il resto viene sprecato per il pericoloso smaltimento dei rifiuti dell'industria chimica. E noi paghiamo per tutto questo, ma la ragione principale, come sempre succede, non sono i soldi. E il controllo. Una persona che un tempo controllava le menti per conto degli Illuminati mi ha riferito del coinvolgimento dei legami tra i Mellon, gli Illuminati e il satanismo. Costei ha aggiunto che sulla base delle sue informazioni, la Mellon National Bank di Pittsburgh, in Pennsylvania, è un'organizzazione degli Illuminati che si occupa del riciclaggio del danaro sporco. E voi vi fidereste di questa famiglia se vi dicesse che mette alcune sostanze chimiche nell'acqua potabile e nel dentifricio perché si preoccupa della salute dei vostri denti? E poi il fluoruro con la salute dei denti non c'entra niente.
Qui sull'isola di Wight, dove abito io, c'è un parlamentare di nome Pe­ter Brand, che sta esercitando pressioni affinché il fluoruro venga aggiun­to alla nostra acqua potabile perché "fa bene ai denti dei bambini". Que­st'uomo è un medico e ricopre l'incarico di portavoce per la "salute" per conto del Partito democratico liberale. In realtà rappresenta un altro mirabile esempio della disinforma­zione dei medici. Ma poiché si tratta di medici, molte persone credono che essi debbano sapere tutto. Il dottor Hardy Limeback, dottore in scienze, laureato in biochimica, capo del dipartimento di odontoiatria preventiva dell'Università di Toronto e presidente dell'Associazione canadese di ri­cerca odontoiatrica, fu un tempo il principale promotore dell'aggiunta di fluoruro nelle riserve idriche. Ma poi improvvisamente annunciò di aver cambiato opinione. Disse: «I bambini sotto i tre anni non dovrebbero mai usare dentifrici al fluoro o bere acqua addizionata con fluoro. E gli omo­geneizzati per bambini non devono mai contenere l'acqua del rubinetto di Toronto. Mai». Uno studio dell'Università di Toronto ha rivelato che le persone che vivono in città dove l'acqua è addizionata di fluoruro presen­tano una quantità doppia di fluoruro nelle ossa del bacino rispetto a quel­le che vivono in aree dove il fluoruro non è presente nell'acqua, ed è sta­to anche scoperto che il fluoruro stava cambiando 1'"architettura di base delle ossa umane". Esiste una condizione di debilitazione chiamata fluo­rosi scheletrica causata dall'accumulo di fluoruro nelle ossa, che diventa­no fragili e friabili. I primi sintomi sono i denti che si macchiano e si spez­zano e, secondo il dottor Limeback, in Canada sono stati spesi più soldi per curare la fluorosi dentale che per curare le carie. Ma sentite un po' ! Aggiungere questo veleno all'acqua e ai dentifrici servirebbe a mantenere i denti sani e a prevenire le carie? Proprio no.
Come rileva Limeback sono 36 anni che l'acqua di Toronto viene ad­dizionata di fluoruro, mentre quella di Vancouver non lo è mai stata. Ep­pure sentite questa: la popolazione di Vancouver ha un tasso di carie più basso di quella di Toronto! Egli aggiunge che la diffusione della carie è bassa in tutto il mondo industrializzato - compresa l'Europa, che finora è priva di fluoruro al 98%. Ciò è dovuto, continua, a migliori condizioni di vita, allo zucchero meno raffinato, a controlli dentistici regolari, a lavaggi regolari e all'uso del filo interdentale. In Canada si registrano almeno due carie per bambino. Inoltre chi continua a sostenere il fluoruro lavora con dati vecchi di 50 anni e alquanto discutibili. «I dentisti non hanno alcuna preparazione in materia di tossicità», ha detto. «Il vostro onesto dentista segue semplicemente 50 anni di disinformazione diffusa dall'establishment sanitario e delle associazioni dentistiche. Io compreso. Ma purtroppo ci siamo sbagliati». E non solo beviamo il fluoruro di sodio che è tossico ma ci becchiamo anche tutte le altre schifezze dell'industria dell'alluminio. Ecco cosa ha detto Limeback:
«Ma certamente il colpo finale è stato capire che per mezzo secolo avevamo buttato fluoruro contaminato nelle cisterne d'acqua. La stragrande maggioranza di tutti gli additivi al fluoruro provengono da Tampa Bay, in Florida, dalle macchine per la pulizia delle ciminiere. Gli additivi sono sottoprodotti tossici dell'industria dì fertilizzanti al perfosfato».
«Tragicamente ciò significa che non soltanto riversiamo del fluoruro tossico nell'acqua potabile, ma anche che esponiamo persone innocenti e del tutto ignare ad elementi altamente tossici come il piombo, l'arsenico e il radio, tutti quanti cancerogeni. A causa delle proprietà cumulative delle tossine, gli effetti nocivi sulla salute umana sono catastrofici».
Il morbo di Alzheimer è stato collegato all'alluminio e all'aspartame. In un discorso agli studenti del Dipartimento di odontoiatria dell'Università di Toronto, il dottor Limeback disse di aver involontariamente sviato colleghi e studenti. Durante i precedenti 15 anni si era rifiutato di studiare le informazioni sulla tossicità di certe sostanze che erano alla portata di tutti. «Avvelenare i nostri bambini era lontanissimo dalle mie intenzioni», disse. «La verità era una pillola amara da ingoiare, eppure la ingoiai». Tuttavia, sebbene il maggior sostenitore del fluoruro ne abbia condannato l'uso, le Associazioni di dentisti canadesi e americane, controllate dagli Illuminati, e le agenzie "sanitarie" pubbliche, insieme a quelle del Regno Unito e del resto del mondo, continuano a dire alla popolazione che la fluorizzazione è per loro un bene. Questo è solo un esempio della tecnica "maggiore è la bugia, più ci crederanno". Burattini degli Illuminati che ricoprono posizioni all'interno dell'amministrazione medica e della "ricerca scientifica" riferiscono a medici e dentisti ciò che può dirsi "verità" e in cui loro devono credere. Riferiscono quella verità anche ai loro pazienti e ai media che si limitano ad accettare le posizioni ufficiali e a ripeterle a pappagallo. Poiché quasi nessuno conduce ricerche per conto proprio, tra dentisti, medici, "giornalisti" o tra l'opinione pubblica, diventa un fatto accettato che il fluoruro aggiunto all'acqua potabile e ai dentifrici faccia bene ai denti e non sia dannoso. Lo stesso scenario si ripete ogni giorno in relazione alle più svariate materie e, come risultato, la popolazione umana vive nel suo piccolo mondo incantato. Questa illusione creata ad arte è così radicata nella psiche umana che quando la verità salta fuori, la maggior parte della gente le ride in faccia. Bisogna che coloro la cui salute è stata devastata dal fluoruro, dal Prozac e dall'aspartame agiscano legalmente contro le autorità. Ciò sta già avvenendo in Canada per quanto riguarda l'uso del mercurio, un'altra sostanza velenosa che inibisce le facoltà mentali, e che è contenuta nell'amalgama delle otturazioni dentali. Ed ecco che ritroviamo quella definizione che viene costantemente ripetuta quando si elencano gli effetti nocivi dei medicinali, degli additivi alimentari e di altre sostanze chimiche che si trovano negli alimenti: inibente delle facoltà mentali. Ora che la verità sul fluoruro è venuta a galla, improvvisamente "nuovi studi" hanno convenientemente rivelato che questa sostanza mette un freno alla fragilità ossea e riduce i rischi di fratture. Questo punto di vista è stato usato per esercitare una pressione ancora maggiore per l'espansione del fluoruro nell'acqua potabile. Il fluoruro non serve a proteggere i denti. Questa è solo una scusa. Serve a sopprimere le facoltà mentali della popolazione in modo da non farla pensare, dubitare o ribellare.
Tratto da:
Figli di Matrix  -  di David Icke
Fonte:
 
Molte informazioni sul fluoruro sono contenute negli Archivi medici del sito di David Icke.

0 commenti:

Archivio blog