"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Gaza. Il discorso di Erdogan

ambienteweb 8 juin 2010 —Non ci siamo mai aspettati nulla dal presidente turco Erdogan legato agli Usa e agli israeliani. 
Di fronte a grossolane ingiustizie però solo la canaglia politica italiana tace, non Erdogan che ha pronunciato un discorso di rara efficacia ... (ndd. ma cosa nasconde tutto questo?)


Ma la realtà qual'è?
Un commento molto interessante di 
Paoloblogger
... per quanto siano belle parole, non le considero parole di pace. Viviamo di contrapposizioni, non riusciamo a comprendere che i veri nemici siamo noi stessi quando contrapponiamo israeliani e abitanti di Gaza. Conosco bene la questione di Gaza, e so quello che succede. Succede anche che è in corso un piano secolare, dove si prevedeva la creazione di uno stato di Israele funzionale a cominciare una terza guerra mondiale.
In Israele c'è in corso una propaganda per creare uno stato di fanatici, certo, la religione fanatica che circoncide i bambini non aiuta a diminuire il fanatismo, però non ti pare strano che uno degli eserciti più micidiali del mondo sia proprio quello di Israele. Dov'è Erdogan a denunciare questo? Hai sentito pronunciare parole contro gli "armivendoli" che hanno finanziato il terrorismo di stampo nazista israeliano?
Sai non accade diversamente anche nei paesi dell'Africa, dove ho sentito di testimonianze reali di persone che venivano prese a mitragliate per aver portato dei vestiti usati alla popolazione. Dov'è Erdogan nel denunciare quello che avviene a livello globale contro l'umanità?
Forse non può rivelare niente, oppure sta facendo il suo gioco per aumentare le contrapposizioni.
I governati sono palesemente ipocriti o stanno in silenzio, le sue parole sono peggiori perché portano falsa speranza, portano odio e non pace. Sai cosa ho pensato quando mi hanno raccontato della storia dei vestiti? Ma come è possibile che ci siano armi in gran quantità dove si muore di fame? Come è possibile che ci siano risorse solo per i militari che poi le distruggono per gli altri? Come mai c'è tutta questa organizzazione?
Erdogan queste domande non le ha fatte, ha posto parole di guerra escludendo l'umanità di cui di fa scudo nelle sue parole, ha parlato di nazioni, di capi di nazioni, di non dimenticare. Ma dov'era quando ha censurato il genocidio dei turchi?
Non dimentica dice...
C'è solo odio e non comprensione, c'è solo condanna senza mettere a conoscenza dei fatti, c'è solo uno scopo ipocrita, ha usato la violenza per illanguidire il suo discorso, non dicendo nemmeno un parola sul complotto mondiale, sapendo di mettere fuoco su una polveriera con quelle parole.
Non mi incanta. Bisogna comprendere quale sia il nemico prima di provare a redimerlo, forse siamo noi con le nostre prese di posizioni troppo facili, che scattiamo come tifosi se un giocatore della squadra avversaria ci fa un brutto fallo.
Io non ci sto, Erdogan non condanna le religioni che hanno aiutato tutto questo, anzi ne esalta il valore non dicendo niente a riguardo, che c'è religione e religione.
Non parla del fatto di come invenzioni per creare acqua potabile dall'aria possano risolvere la siccità e la sete.
Parla solo di quelle navi, parla di Israele e di Gaza, ma non dell'impiegato del mondo occidentale che lavora per qualche fabbrica di armi che per vivere nel lusso sfinisce ed affama un altro simile.
Non cadiamo nella rete delle belle parole.

http://www.disinformazione.it/governomondiale.htm

4 commenti:

Paoloblogger ha detto...

Giuditta, per quanto siano belle parole, non le considero parole di pace. Viviamo di contrapposizioni, non riusciamo a comprendere che i veri nemici siamo noistessi quando contrapponiamo israeliani e abitanti di gaza. Conosco bene la questione di gaza, e so quello che succede. Succede anche che è in corso un piano secolare, dove si prevedeva la creazione di uno stato di israele funzionale a cominciare una terza guerra mondiale.
In israele c'è in corso una propaganda per creare uno stato di fanatici, certo, la religione fanatica che circoncide i bambini non aiuta a diminuire il fanatismo, però non ti pare strano che uno degli eserciti più micidiali del mondo sia proprio quello di israele. Dov'è Erdogan a denunciare questo? Hai sentito pronunciare parole contro gli "armivendoli" che hanno finanziato il terrorismo di stampo nazista israeliano?
Sai non accade diversamente anche nei paesi dell'africa, dove ho sentito di testimonianze reali di persone che venivano prese a mitragliate per aver portato dei vestiti usati alla popolazione. Dov'è Erdogan nel denunciare quello che avviene a livello globale contro l'umanità?
Forse non può rivelare niente, oppure sta facendo il suo gioco per aumentare le contrapposizioni.
I governati sono palesemente ipocriti o stanno in silenzio, le sue parole sono peggiori perchè portano falsa speranza, portano odio e non pace. Sai cosa ho pensato quando mi hanno raccontato della storia dei vestiti? Ma come è possibile che ci siano armi in gran quantità dove si muore di fame? Come è possibile che ci siano risorse solo per i militari che poi le distruggono per gli altri? Come mai c'è tutta questa organizzazione?
Erdogan queste domande non le ha fatte, ha posto parole di guerra escludendo l'umanità di cui di fa scudo nelle sue parole, ha parlato di nazioni, di capi di nazioni, di non dimenticare. Ma dov'era quando ha censurato il genocidio dei turchi?
Non dimentica dice...
C'è solo odio e non comprensione, c'è solo condanna senza mettere a conoscenza dei fatti, c'è solo uno scopo ipocrita, ha usato la violenza per inlanguidire il suo discorso, non dicendo nemmeno un parola sul complotto mondiale, sapendo di mettere fuoco su una polveriera con quelle parole.
Non mi incanta. Bisogna comprendere quale sia il nemico prima di provare a redimerlo, forse siamo noi con le nostre prese di posizioni troppo facili, che scattiamo come tifosi se un giocatore della squadra avversaria ci fa un brutto fallo.
Io non ci sto, erdogan non condanna le religioni che hanno aiutato tutto questo, anzi ne esalta il valore non dicendo niente a riguardo, che c'è religione e religione.
Non parla del fatto di come invenzioni per creare acqua potabile dall'aria possano risolvere la siccità e la sete.
Parla solo di quelle navi, parla di israele e di gaza, ma non dell'impiegato del mondo occidentale che lavora per qualche fabbrica di armi che per vivere nel lusso sfinisce ed affama un'altro simile.
Non cadiamo nella rete delle belle parole.

http://www.disinformazione.it/governomondiale.htm

Ciao Giuditta e grazie per avermi concesso spazio nel tuo spazio per esprimere le mi idee :)

giuditta ha detto...

Paolo hai pienamente ragione. La speranza è l'ultima a morire ... e mi sono fatta fuorviare dalla speranza ... :( inserisco il tuo commento nel post. OK?

Paoloblogger ha detto...

Il mio era un commento alle parole pronunciate nel video,era per aprire una discussione in merito a ciò che ritenevo giusto. Ne parlano in tantissimi blog di questa vicenda, l'ho voluto fare qui perchè mi trovo bene in questo blog, dove non ci sono chiusure mentali e non si esclude niente per principio o fanatismo.
In pratica non era una critica a te, era solo una discussione per esprimere la mia opinione, dato che stavolta ne avevo una :) , e magari sapere cosa ne pensavi tu :)
Per me non c'è problema per il commento, questo poi è il tuo blog non dovresti chiedere... non credevo però di aver detto chissà che ... :)
oltretutto la speranza è molto più grande di quella misera offerta da Erdogan o di quello che ci vogliono far credere: quindi non molliamo! :)

Ciao :)

ps. a proposito giusto per argomentare questi sono i metodi per ricavare l'acqua dall'aria, pensa li usavano nell'antichità, ma oggi..

http://www.liutprand.it/articoliMondo.asp?id=109

giuditta ha detto...

Lo so che non avevi nessuna intenzione di criticarmi. Ma hai fatto bene a ricordarmi che bisogna non fidarsi MAI delle apparenze, delle parole di un politico poi.
Magnifico articolo mi hai regalato! e che sito! L'ho aggiunto nel mio elenco:
Grandi siti e blog.
Grazie.

Archivio blog