"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Scie chimiche. Intervista al biologo Pattera

di Marco Pizzuti

Per cercare di far luce sulle scie chimiche, solo in Italia, sono state presentate 7 interrogazioni parlamentari. L’evidenza del fenomeno è inoltre letteralmente sopra gli occhi di tutti ma il silenzio dei mass-media e delle istituzioni a riguardo lo rende praticamente invisibile alle masse che confidano ancora nella bontà dell’informazione ufficiale. Ciò fa si che la tv costituisca ormai un vero e proprio oracolo della verità per miliardi di persone in tutto il mondo conferendo il potere assoluto a chi la controlla. Nella mente dei popoli infatti se un’informazione non ha come fonte di provenienza la televisione significa che è palesemente falsa. Di conseguenza le scie chimiche, sono l’esempio più eclatante (in quanto la loro effettiva esistenza è verificabile da chiunque) del grave stato di ipnosi collettiva o meglio di tele-dipendenza in cui versano le nazioni. Non importa quindi se le scie chimiche siano visibili da tutti quasi tutti i giorni e da quasi tutte le angolazioni, non importa se le loro modalità di manifestazione siano incompatibili con quelle delle normali scie di condensazione, non importa se le farraginose spiegazioni ufficiali facciano acqua da tutte le parti… l’unica cosa che conta veramente per l’uomo di “buon senso” che non può credere in una cospirazione di queste proporzioni …è continuare ad avere la massima fiducia nel sistema in cui ha sempre creduto, un sistema che si fonda sul mondo virtuale della televisione a discapito della realtà dei fatti….
 

Link

0 commenti:

Archivio blog