"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Londra. 40 bambini uccisi dal vaccino MMR, la realtà potrebbe essere 10 volte più grave..

Quaranta bambini sono morti dopo una vaccinazione di routine con MMR  (Morbillo, Parotite e Rosolia) e 2.100 in più hanno subito una reazione post-vaccinale grave, le autorità sanitarie del Regno Unito sono state costrette a divulgare questa notizia in settimana - e queste cifre sono solo la punta dell'iceberg.

Due dei bambini vaccinati hanno subito danni al cervello irreversibili, e altri 1500 bambini soffrono di problemi neurologici, tra cui 11 casi di encefalite e 13 casi di epilessia e coma. Nel complesso, ci sono stati più di 2.100 reazioni avverse al vaccino per l’infanzia nel Regno Unito negli ultimi sette anni.
La sanità inglese il Healthcare Products Regulatory Authority (MHRA), è stata costretta a rivelare questi dati in seguito ad una richiesta di un giornalista che ha fatto appello alla legislazione per la libertà di informazione.
In realtà la situazione è probabilmente molto peggiore. I casi MHRA sono solo quelli che i medici hanno riferito; dunque se i medici non credono che il vaccino sia la causa di simili patologie non lo segnaleranno. Si sospetta che solo il 10% di tutte le morti e le reazioni gravi da vaccino vengano realmente segnalate; se è così, questo significa che almeno  400 bambini siano morti a causa di un vaccino e 21.000 hanno sofferto di una reazione avversa post-vaccinale, nel solo Regno Unito.
In realtà, la situazione potrebbe essere molto peggiore in paesi come Stati Uniti, Italia (d
ifterite, epatite B, tetano e poliomielite) e Francia (la diphtérie, le tétanos et la poliomyélite), dove le vaccinazioni per l'infanzia sono tutt’ora obbligatorie.
Il mese scorso, il governo britannico è stato costretto da un tribunale a pagare i danni ad una madre il cui figlio ha subito gravi danni cerebrali, dopo una vaccinazione MMR. Altri 500 casi simili sono attualmente in esame presso i tribunali del Regno Unito.
Queste cifre rappresentano una grave battuta d'arresto nei rapporti tra medici e genitori.
Molti genitori hanno sempre accettato le rassicurazioni dei medici e delle autorità sanitarie che dichiarano che i vaccini sono sicuri, e che stanno facendo il loro meglio per i bambini e la comunità.

Ora invece, se le cose vanno male, i genitori potrebbero essere meno propensi a credere alle parole dei medici, che negano che il vaccino possa essere messo in causa.

Links:

40 UK children killed by MMR – and the true picture could be 10 times worse

2 commenti:

Mattia Paoli ha detto...

Unico particolare: in quell'articolo sono state tagliate (naturalmente si sarà trattato di un errore... sia mai che si pensi alla malafede...) alcune frasi, quelle che apparivano nell'articolo originale del Sunday Times (che io ho letto, è a pagamento, ne esiste una copia qui) che precisavano il contesto di quelle morti (e degli effetti collaterali). Sono il risultato di 7 anni di vaccinazioni e 90.000.000 (novanta milioni) di dosi.
In pratica un rischio di morte più basso dello 0,00004%, come dire che è molto ma molto più pericoloso e letale passeggiare per strada, viaggiare in aereo o fare un bagno al mare, nonostante nessuna di queste tre attività si faccia per curarsi o sia un gesto di responsabilità nei confronti dei propri figli e della società.

http://medbunker.blogspot.com/2010/12/quello-che-i-ciarlatani-non-dicono1.html

Giuditta ha detto...

Ok, la vaccinazione è meno pericolosa di quello che dici. Ma morire per che cosa? Tu dici per curarsi. Ma curarsi da che, se la maggior parte dei bambini nascono sanissimi!? Responsabilità verso i propri figli e la società. Ma avvelenare un figlio con alluminio, mercurio (si! esistono ancora vaccini con mercurio!), squalene, etc. la chiami responsabilità!? E non dimentichiamo che: due dei bambini vaccinati hanno subito danni al cervello irreversibili, e altri 1500 bambini soffrono di problemi neurologici, tra cui 11 casi di encefalite e 13 casi di epilessia e coma. Nel complesso, ci sono stati più di 2.100 reazioni avverse al vaccino. Avresti il coraggio di dire ai genitori di questi bambini che sono stati responsabili! Quei bambini morti saranno stati pochi, ma sono sempre troppi, per morire per niente! I numeri e le statistiche sono una bella cosa, ma vallo a dire alle madri e ai padri di questi bambini. E' facile vero criticare? E se uno di questi bambini fosse stato il tuo?

Archivio blog