"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Grecia. La Germania esige la demolizione del Partenone!


L'unica capitale che ha protestato e' stata Roma che ha condannato le dichiarazioni del governo tedesco.
Parigi tace come le altre capitali europee.
Il governo tedesco ha detto che e' pronto a smontare il Partenone e a rimontarlo in un museo tedesco.

Si e' una fiction ....
O quasi.

Non ci sono piu' soldi per la salvaguardia del patrimonio storico e artistico  della Grecia.
Un giorno arriveremo anche a questo.

Continua qui:

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ma è satira politica!

Giuditta ha detto...

Si e' satira, ma non e' lontana della verita'...
Nell'articolo che indico c'e' uno spaventoso elenco di conseguenze della crisi piu' gravi che questa ipotetica demolizione.
E' in Francese, purtroppo.

RacingPolitics ha detto...

Se mai dovesse succedere per davvero potrebbe succedere chissà cosa. Intanto vi ho aggiunto nei miei blog preferiti, è un peccato scoprirvi solo oggi

Archivio blog