"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

“Il sole in laboratorio". Fusione Fredda a scuola.


Fusione fredda: a scuola la studiano e fanno sul serio

Giovedì scorso siamo tutti venuti a sapere che un gruppo di docenti afferenti alle discipline scientifiche, insieme agli allievi dell’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio, avevano portato la ricerca sulla fusione fredda all'interno di un Istituto d'Istruzione Superiore, il Leopoldo Pirelli di Roma, ottenendo a quanto sembra risultati tecnologici di altissimo rilievo.
Questo fantastico progetto scolastico interdisciplinare s'intitola “Il sole in laboratorio" e il piccolo reattore che ne è nato, brevettato dall'IIS Pirelli, è stato battezzato Athanor. Sottolineo la scelta non casuale di dare tale nome a un'apparecchiatura dove si integrano processi elettrochimici e reazioni nucleari a bassa energia, al fine di produrre energia dall'idrogeno a sua volta contenuto nella semplice acqua. Athanor era il nome della fornace alchemica, in quanto proprio la negazione della morte (Α-Θάνατος) rappresenta il perpetuo rinnovarsi delle cose attraverso processi di trasmutazione.

[ ... ]
"...sarà possibile immediatamente disporre GRATUITAMENTE, da parte di chi Vi legge, dei piani costruttivi per autocostruirsi il reattore ed esercirlo, al fine di aprire una campagna di sperimentazioni libere con lo scopo di raggiungere, e spero superare presto, le rese che a noi si sono presentate. La realizzazione non è difficile e non presenta costi elevati, nemmeno per la strumentazione, così che decine di sperimentatori indipendenti possano essere coinvolti.
L'articolo completo qui:

0 commenti:

Archivio blog