"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Come viene manipolato il prezzo di oro e argento?


Ecco a voi la traduzione dell’intervista di Mike Maloney effettuata da Lauren Lyster, diffusa il 6 aprile 2012 sul canale di informazione Russia Today.


Lauren Lyster (giornalista di Russia Today) : 
Qualche anno fa, Jeffrey Christian, membro dell’industria delle materie prime e fondatore del gruppo CPM, ha dato adito a molti sospetti ammettendo l’esistenza di un’influenza  sul mercato delle banconote:
"Nel precedente intervento si parlava di come arginare i rischi delle banconote tramite le stesse banconote ed è assolutamente vero, i metalli preziosi poi sono fattori attivi e come le riserve, i  buoni del tesoro, vengono scambiati molte più volte rispetto all’oro fisico sottostante.""
In altri termini, ci sono state molte più posizioni sull’oro rispetto alla quantità realmente esistente di oro in natura.  Questo problema sussiste tuttora, al momento non vi sono soluzioni, anzi, le inquietudini legate alle manipolazioni del mercato continuano.
Il GATA parla spesso delle manipolazioni del prezzo dell’oro e dell’argento e noi sappiamo benissimo come i mercati siano stati veramente manipolati, forse addirittura da sempre, dunque la questione non è se i mercati dell’oro e dell’argento siano manipolati, ma piuttosto fino a che punto e se tali manipolazioni influiscano sui prezzi e sugli investimenti in maniera tangibile?

Mike Maloney (specialista del mercato dell’oro e dell’argento, autore della  "Guida per investire in oro e nell’argento"):
La manipolazione in questione influenza ogni cosa e, anche se la maggior parte della gente non se ne accorge ancora, la cosa più importante è che essa giunge alla fine . Quando provate a limitare il prezzo di un prodotto , allora diventa meno produttivo produrlo nel tempo, pian piano accresce la scarsità poiché cala la produzione e il numero di società che creano tale prodotto. Una volta raggiunta una scarsità notevole, il mercato libero alla fine supera la manipolazione e i prezzi si impennano in maniera considerevole.

L’oro e l’argento diventano allora un campanello di allarme, che segnalano se le banche centrali gestiscono bene o male le loro risorse, e oggi, come sa la maggior parte, la FED  fa un lavoro davvero mediocre con le sue provviste . Se il prezzo dell’l’oro e dell’argento aumentano può nascere una crisi finanziaria mondiale, dunque le banche centrali cercano di gestirne il prezzo manipolandolo, è molto evidente. Ci sono centinaia di prove a dimostrazione di ciò. Il GATA ha svolto indagini soprattutto sull’oro, mentre  Theodor Buttler sull’argento e se anche qualcun altro fa indagini può scoprire benissimo come l’oro e l’argento siano manipolati. Se svolgete indagini un pò approfondite e guardate bene i fatti, potrete arrivare alle stesse mie conclusioni.
Coloro  che denunciano tale problema attraverso i media mondiali vengono considerati pazzi  da gente che a loro volta non svolge assolutamente alcuna indagine in materia. Non fanno indagini ma affermano senza alcuna prova che l’oro e l’argento vengono scambiati liberamente in maniera onesta, tutto ciò senza alcuna manipolazione.

LL: Più tardi, nel corso dell’intervista dividerete con noi alcune delle prove raccolte dell’Ufficio del Tesoro della Carolina del Sud. Ma prima vorrei parlare del ruolo svolto dai governi. La London Gold Pool è nota per avere manipolato il mercato dell’oro negli anni 60 per finanziare Bretton Woods, dunque, sappiamo che i vari governi, già in passato sono rimasti coinvolti in queste manipolazioni, e non parlo solo dei mercati privati. Quali prove abbiamo per dire che i governi sono tutt’oggi coinvolti in traffici di manipolazioni del prezzo di oro e argento?

MM: Franck Veneroso, analista di materie prime, ha realizzato un ottimo lavoro di analisi dell’oro usando 5 metodi diversi.  E arrivato alla conclusione che le banche centrali hanno prestato oro sul mercato a tassi di interesse molto bassi, attorno ai 0,25% all’anno. E le banche ? Lo hanno rivenduto in seguito? Possono utilizzare il denaro ricavato dalla vendita per fare quello che vogliono. Una volta che la banca coinvolta ha pagato la sua commissione può ottenere che l’oro fisico sia collocato dalla banca centrale, prende questo oro e lo vende sul mercato per recuperare liquidi facendo in questo modo abbassare i prezzi.
Note Goldbroker.com: le banche d’affari dovranno un giorno rimborsare l’oro che le banche centrali hanno prestato loro e in seguito ricomprare l’oro fisico sui mercati ma il prezzo è molto più elevato al giorno di oggi e vi è scarsità di oro metallo, dunque i riacquisti effettuati dalle banche per rimborsare le banche centrali faranno esplodere il prezzo dell’oro.
Alan Greenspan, durante un discorso presso il Congresso ha detto che il mercato dei derivati  di comune accordo , (OTC, "Over The Counter") non dovrebbe, secondo il suo parere,essere regolato, ma vi era una frase del suo discorso in cui affermava : "Le banche centrali mondiali sono disponibili a prestare oro in quantità sempre più crescenti, se il prezzo dell’oro dovesse aumentare ». La parola che in questo discorso fa pensare alle manipolazioni in corso è proprio "crescenti".  “in maniera crescente" e quindi vuol dire che già lo stanno facendo. « se il prezzo dell’oro dovesse aumentare » vuol dire allora che il l’obiettivo è quello di mantenere basso il prezzo dell’oro. Ha dunque ammesso durante un discorso al Congresso che vengono effettuate manipolazioni. Grandi banche sono coinvolte in tutto ciò…

LL: Come funzione tutto ciò? Prendiamo per esempio la JP Morgan, che nel mondo della finanza è nota per le sue manipolazioni del prezzo dell’oro e di argento. Da quello che ho capito, la JP Morgan inonda il mercato con ordini di vendita, poco importano a questo punto le riserve fisiche presenti in natura, ordini che quindi potrebbero superare il livello di ciò che possiedono fisicamente. Queste vendite allo scoperto spingono il prezzo verso il basso ed è proprio in questo momento che intervengono per comprare realmente. È la tattica inversa rispetto a quella basata sull’aumento e sulla conseguente vendita? È esatto?

MM: Si, è giusto e possiamo averne le prove quando guardiamo ai metodi di scambio.  Innanzitutto, queste grosse entità, questi organismi di mediazione possiedono piattaforme di scambio dove possono verificare tutti gli ordini di vendita stop (sell stop) e le offerte di vendita. Nel caso in cui un prezzo cali fino ad un certo livello,i mediatori piazzeranno questi ordini di vendita stopo per proteggersi ed essere sicuri che non attingeranno livelli di perdite. Vogliono assumersi un livello X di rischio e una volta attinto, si arrestano. A questo punto  piazzano i loro ordini sell stop che si scateneranno a partire da un determinato prezzo.
Ci sono anche linee di supporto/resistenza, una linea traccia I dati più alti risalenti nel tempo o I più bassi del corso legale registrati nel tempo. Collochiamo questo limite per vendere su queste linee di supporto/resistenza. Quando un’entità può verificare tutto ciò e, se ha risorse, può vendere oro e argento nelle quantità desiderate.
Quando scambiano oro e argento, non scambiano veramente oro e argento ma dei titoli in oro e argento conosciuti con il nome di contratti a termine. Possono vendere quantità enormi di argento anche in  meno di un secondo. Possono allo stesso tempo piazzare un ordine sell stop e quando il prezzo comincia a diminuire, annullare sul momento questo ordine di vendita e, una volta che tale meccanismo ha messo in movimento altri sell stop, allora si verifica un effetto detto palla di neve:il prezzo cala a causa di tutte queste vendite, poi i limiti successivi vengono attinti e il prezzo cala ancora.
Dunque, riassumendo, sono le grosse banche e organismi di mediazione approfittano delle informazioni iniziali per poter giocare ruoli determinanti in tale sistema.

LL: Voi avete una tabella che mostra la differenza tra quello che potreste guadagnare sul mercato dell’oro in rapporto al momento in cui effettuate lo scambio, sia la differenza fra l’ottenere molto denaro o poco e perderne. Cosa vi suggerisce tutto ciò in relazione alle operazioni dei traders e sul momento in cui le effettuano?

MM: Questa tabella mostra che sono in corso manipolazioni, è molto evidente : la linea in mezzo rappresenta l’andamento del mercato rialzista delle materie prime. L’oro è aumentato dai 250$ l’oncia fino a raggiungere i 1900$, oggi si assesta attorno ai 1650$ l’oncia. Questo dimostra che se aveste piazzato 1 milione di dollari in oro oggi avreste avuto 6,6 milioni.
La linea rossa mostra che se aveste acquistato dell’oro al momento di apertura della borsa di NY, quando lo scambio di materie prime si apre sempre a NY, dal momento che chiudete ogni sera le vostre posizioni, puis que vous fermiez vos positions tous les soirs, allora avrete perso il 70%. Il vostro milione di dollari , nel momento in cui l’oro è salito al di sopra del 500%, sarà diminuito fino a 300mila dollari.
Nel periodo di chiusura della borsa di New York, quando si verificano transazioni sugli altri mercati finanziari mondiali (in Asia e Europa) , l’oro tende a crescere, recuperando tutte le perdite subite ed è per questo che da 10 anni si verificano vittorie.  Il mercato che si svolge quando la borsa di NY chiude cancella la manipolazione che si è svolta al momento dell’apertura della borsa di NY. Se vengono venduti pacchetti di contratti a termine, o viene collocato un ordine notevole al momento di apertura della borsa (istante in cui si realizza l’essenziale degli scambi mondiali) che causa una repentina caduta dei prezzi, gli operatori del mercato sfuggono e permettono così di regolamentare la corsa al rialzo del prezzo dell’oro.
Queste stesse entità di cui stiamo parlando, una volta che il prezzo dell’oro è calato, possono ricomprare quando la stessa borsa di New York è chiusa, molto lentamente, invece di lasciare sul mercato e  nello stesso momento un grosso quantitativo di contratti a termine. Possono comprare con molta calma, senza causare una rimonta del prezzo.
Riassumendo, confondono il pubblico. La linea blu rappresenta le vostre entrate se doveste vendere oro allo scoperto, scommettendo sulla perdita dell’oro al momento di riapertura della borsa di NY, ed in seguito effettuare prestiti a lungo termine, regolandovi in base all’ora delle borse del resto del mondo, con tassi vicini al 5000%.

LL: JP Morgan è nota per manipolare i mercati. Ecco come ha risposto  Blythe Masters, detentrice di materie prime per la JP Morgan, quando la giornalista di CNBC le ha chiesto delle manipolazioni del prezzo dell’argento:
"Spesso, quando i clienti hanno metalli custoditi presso di noi, sono assicurati per il futuro tramite la JP Morgan che a sua volta si assicura sul mercato delle materie prime. Voi vedete solo le coperture e le nostre attività sul mercato a termine, ma non conoscete le posizioni dei clienti che assicuriamo e ciò suggerisce, in maniera inesatta, che noi conduciamo posizioni di direzione".
Blythe Master afferma dunque che la JP Morgan copre le sue posizioni, il suo denaro-fisico, ma è legittimo?

MM: È legittimo fino ad un certo punto, ma le posizioni della JP Morgan possono raggiungere livelli del 25, 30% del mercato a termine, del totale dell’argento estratto nel mondo che serve da copertura. Credete veramente che un terzo dei proprietari di argento collochino il loro argento presso la JP Morgan e che tutti questi clienti facciano scambi sincronizzati con vendite allo scoperto o che acquistino allo stesso momento?
Questo è un discorso ragionevole ed era necessario farlo perchè più parliamo di questo sistema e più la gente richiede prove alla JP Morgan. In qualsiasi momento in cui tutto questo sistema avrà fine non cesserà comunque di essere illegale e se i sospetti sono fondati, vi è un’infrazione in corso. Ma tutto ciò lascia l’opportunità di comprare argento a un costo basso e fittizio, poichè il prezzo dovrebbe essere molto più alto di quello che è oggi. La manipolazione permette dunque alla gente di proteggersi.

LL: Quindi tutto ciò per voi rappresenta un’opportunità e questa è proprio una questione che volevo affrontare poichè l’Ufficio del Tesoro dello Stato della Caroline del Sud ha svolto un’indagine che conferma la vostra dichiarazione precedente.
Si dice che come con le materie prime, i valori dell’oro e dell’argento sono determinati  dall’offerta, dalla domanda e dalla speculazione. Hanno identificato la JP Morgan, laLondon Gold Pool, la Fed e la  HSBC Holdings, come soggetti che utilizzando la riserva  frazionario ed investendo in vendite allo scoperto, causano una pressione artificiale sull’oro e sull’argento. La vera scoperta, in questa analisi che esamina gli investimenti in oro e argento, è rappresentata dal fatto che non vi è un buon utilizzo del denaro dei contribuenti a causa delle manipolazioni del mercato. Ma è questa la giusta conclusione, visto che che avete dichiarato prima che tutto ciò rappresentava buona opportunità di acquisto, ma i soggetti da voi esaminati non dicono di comprare oro ed argento fisico invece di arginare in qualche modo la speculazione?

MM: È la prima volta che un governo ammette che vi è in corso una manipolazione del prezzo dei metalli preziosi. E ottimo vedere che i governi finalmente si stanno svegliando ammettendo la verità.  E invece stupido dire che non è necessario investire in oro ed argento, che è pericoloso, poichè i prezzi sono manipolati. Ma quando non si riuscirà più ad arginarlo, che livello raggiungerà il costo dei metalli preziosi ? aumenterà in maniera considerevole.  La storia ci ha dimostrato come qualsiasi manipolazione prima o poi si arresta. Ma la conclusione a cui arrivano è quella di dire che effettueranno speculazioni in maniera più sicura e compreranno più titoli, buoni del tesoro americani o stranieri, qualsiasi sia il debito… hanno deciso, questi soggetti di investire nel debito. Io personalmente preferisco un attivo che non dipenda dalla responsabilità di nessuno, un attivo dal valore intrinseco piuttosto che qualcuno che mi dica « vi pagherò un giorno".

LL: Ma c’è abbastanza oro fisico per garantire gli ETF per esempio?

MM: Precedentemente avete parlato di Jeff Christian, che affermava che l’oro ha un effetto di rialzo di 100.questo significa che ci sono 100 persone che pensano di poter reclamare la stessa oncia di oro. La verità è che è in corso un gigantesco teatrino in cui 99 persone danzano in scena ma vi è un’unica sedia su cui vi è già qualcuno seduto sopra che già possiede l’oro. Quando la musica finisce tutti gli attori credono di possedere l’oncia d’oro ma è il ragazzo seduto ad averla, vi è addirittura seduto sopra.

LL: Per concludere, è lo schema di Ponzi la cui soluzione unica è possedere oro fisico.

MM: Si, è esattamente lo schema di Ponzi creato da grosse banche ed entità finanziarie per plasmare il pubblico, ma oggi nel mondo della finanza si dice "bisogna plasmare ma non uccidere". Non bisogna uccidere il proprio ciente ma bisogna indurlo a ritornare per ingannarlo periodicamente traendone profitto.. ma qui ormai si tratta di una manipolazione su scala mondiale…

Fonte:

1 commenti:

Vale ha detto...

Articolo molto interessante. Sotto tutti i punti di vista l'oro fisico rappresenta il miglior investimento. Prima di rivendere l'oro è però necessario, a mio parere, monitorare attentamente la valutazione oro Roma e nelle altre città e vendere qualora il prezzo sia più elevato.

Archivio blog