"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Medicina. Lo Stato Vegetativo esiste davvero?

Un canadese che si trova in uno stato qualificato neuro-vegetativo da più di 10 anni è stato in grado di comunicare con i suoi medici e dire loro che non stava soffrendo di alcun dolore fisico.

Routley Scott, 39 anni, ha avuto un grave incidente stradale 12 anni fa. Fino ad oggi, le tecniche di valutazione tradizionali non consentivano di capire se fosse cosciente o in grado di comunicare.
Infatti, abitualmente la medicina moderna pensa che le persone in stato vegetativo non hanno percezione di sé o del mondo esterno.
Gli scienziati della University of Western Ontario affermano che l'uomo risposte alle domande che gli pongono.
Il dottor Adrian Owen e i suoi colleghi hanno registrato l'attività cerebrale del paziente mentre lo questionavano.
Il team di ricerca afferma che l'analisi della sua attività cerebrale durante le imaging biomediche di risonanza magnetica funzionale ha "catturato" le sue risposte a alcuni quesiti.
Questo tipo di immageria misura in tempo reale l'attività cerebrale seguendo il flusso sanguigno. Il dottor Owen spiega che alcune tendenze sono evidenti quando il paziente è interrogato. Secondo il ricercatore, questa attività mostra uno stato di coscienza.
E' la prima volta che un paziente, incapace di comunicare dopo un grave danno cerebrale, dà risposte clinicamente pertinenti alle sue cure.
Un altro canadese, Steven Graham, ha dimostrato che era in grado di avere nuovi ricordi.
Ha risposto sì alla domanda se sua sorella ha una figlia. Sua nipote è nata dopo il suo infortunio, cinque anni prima.
Questi lavori sono oggetto di un documentario presentato nella serie Panorama trasmessa dalla BBC:

Get Adobe Flash player
Fonti:
http://techno.ca.msn.com/photos/...
http://www.bbc.co.uk/news/health-20268044
Attenzione!Leggi anche:

0 commenti:

Archivio blog