"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Chemtrails. Fibre di vetro cadono dal cielo ... tutto normale!

4 giugno, Huntsville (Alabama)
Una forma indistinta, simile ad una tempesta è è improvvisamente apparsa sui radar dell'uffico di meteorologia.
Tuttavia, il sole era alto e nessuna goccia è caduta.


Una violenta tempesta ... di origine umana?
Quando gli scienziati hanno osservato la macchia con un radar meteorologico convenzionale, tutto faceva pesare ad una tempesta molto violenta.

Hanno poi utilizzato una tecnologia a doppia polarità, sviluppata negli ultimi anni dal Servizio Meteorologico Nazionale. Questo radar, più avanzato, permette di eseguire la scansione in due direzioni, orizzontale e verticale.
Si sono resi conto che la macchia non era un temporale, non era naturale.
Fibre di vetro, sottili come capelli (immaginate cosa possono provvocare nei polmoni!), trovate sul posto, ne hanno fatto dedurre che fosse il risultato di particelle riflettenti utilizzate per testare radar militari.

Infatti, pochi giorni dopo il fenomeno, l'esercito statunitense ha rilasciato una dichiarazione che annunciava alcuni test militari. Questo sistema di difesa è utilizzato principalmente per igannare i missili radar.
"I dati del radar a duplice polarità erano simili a quelli osservati in altri casi di paillettes militari. La differenza principale era che il vento non li disperdeva. Il rilascio delle paillettes è avvenuta a meno di 1.000 metri dal suolo, e quel pomeriggio, i venti erano quasi inesistenti. Esse si sono depositate su una gran parte della città di Huntsville",
ha spiegato Matthew Havin. In assenza di vento, il luccichio è rimasto visibile sul radar per più di nove ore. Un tempo improbabile per una tempesta ...

Per saperne di più:
http://www.maxisciences.com/m%e9t%e9orologie/le-mystere-de-la-tache-qui-intriguait-les-meteorologues-enfin-elucide_art31179.html

0 commenti:

Archivio blog