"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Mosca. Il cranio di Hitler è in realtà quello di una donna

Romandie News

Traduzione di Giuditta

NEW HAVEN (USA) - Un frammento del cranio che dovrebbe essere Adolf Hitler è in realtà quello di una donna. La notizia è emersa da uno studio americano che si occupa delle vicende intorno alla morte del capo nazista.


''Il test del DNA indica che e' una donna'', ha dichiarato all'AFP Linda Strausbaugh, direttore del centro di ricerca, sottolineando che questo risultato non prova niente sulla sorte di Hitler, salvo che ''il cranio non è quello giusto''.
Il frammento, trafitto da un proiettile, era stato utilizzato per sostenere la tesi che Hitler si era suicidato nel suo bunker a Berlino prima dell'arrivo delle truppe sovietiche nel mese di aprile 1945.

Dubbi sulla sequenza degli eventi e speculazioni su una possibile fuga del Fuhrer persistono da decenni.
Il pezzo di cranio fu esposto per la prima volta dal Dipartimento degli archivi di Mosca nel 2000, dove e' posseduta anche la mascella di Hitler.

Tuttavia, i docenti dell'università del Connecticut, Nick Bellantoni, archeologo esperto di ossa umane e Linda Strausbaugh, hanno riferito che i risultati delle analisi garantiscono che il frammento di cranio e' quello di una donna, di eta' compresa fra i 20 e i 40 anni.

Il team ha ottenuto da Mosca il permesso per raccogliere un campione del cranio lo scorso maggio.
I due, per completare la loro analisi, hanno lavorato tre giorni con l'assistenza di due specialisti dell'Istituto Forense di New York.

Post correlati:
Adolph Jacob Hitler, il "Mussolini tedesco"

THE FUEHRER BUNKER - ricostruzione virtuale.

0 commenti:

Archivio blog