"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Ucraina. Identificata la nuova influenza Californiana?

(Attenzione non credete a nessuno, me compresa, apriamo gli occhi, le orecchie e facciamo lavorare il cervello e il nostro buon senso... scusate gli errori di traduzione e grammaticali)

Nouvelle Souche identifiée en Ukraine

traduzione di Giuditta.

Secondo il Ministero della Sanità ucraino, il numero di morti in Ucraina a causa del virus influenzale ha raggiunto 315, con 16 nuovi casi nelle ultime 24 ore.
L'epidemia d'influenza in Ucraina è iniziata alla fine di ottobre e ci sono già oltre 1,4 milioni di persone che hanno contratto il/i virus, non meno di 78.000 persone sono state ricoverate e più di 300 pazienti, che sono ancora in terapia intensiva.
Il ministero ha detto che 15 regioni del paese hanno già varcato la soglia di epidemia di influenza, mentre l'11 province ne sono vicine.
Fine ottobre il governo ucraino ha imposto una quarantena in nove province occidentali per cercare di limitare la diffusione dell'influenza.
Il parlamento ucraino ha approvato lo stanziamento di 1 miliardo di hryvnia ($ 125 milioni)per attuare misure di lotta contro le influenze: suina, stagionali e "Californiana", infatti secondo le ultime notizie, 3 diversi ceppi circolano in Ucraina.
Questa informazione deve essere verificata e non è stata confermata dalla OMS. (ndm. ma ci possiamo ancora fidare dell'OMS?)

Gli ucraini stanno parlando di influenza "Californiana" in riferimento al virus made in USA che Baxter ha irrorato sul paese?
In ogni caso questo termine conferma indirettamente la presenza di un virus sconosciuto in Europa, almeno dal nome attribuitogli, la gente può così avere l'impressione di averlo identificato, ma il problema è quello di individuare scientificamente il virus e capire in che modo è comparso.
Secondo il DailyMail, alcuni medici hanno paragonato i sintomi di questo virus a quelli osservati nelle vittime dell'influenza spagnola, che ha provocato in tutto il mondo, milioni di morti, dopo la prima guerra mondiale.
Inoltre, non riuscendo a ottenere una risposta da parte della OMS sulla situazione in Ucraina (l'ultimo comunicato del OMS risale al 3 novembre), SwineFlu.org ha pubblicato un avviso circa l'emergere potenziale di un nuovo ceppo H1N1 in Ucraina, dopo la recente conclusione presentata dal Dr.Victor Bachinsky, e medico legale nella regione di Chernivtsi in Ucraina.
"Il virus è una miscela di H1N1 e Virus Parainfluenzali", ha detto il Dott. Bachinksy, negando le dichiarazioni rese in precedenza, secondo cui la manifestazione della H1N1 in Ucraina è collegata con la peste polmonare.
L'Organizzazione Mondiale della Sanità è arrivata in Ucraina il 2 novembre per determinare se il virus H1N1 fosse mutato nel sequenziamento del gene.
Anche se i risultati avrebbero dovuto essere annunciati dal 4 novembre, l'Organizzazione Mondiale della Sanità non ha ancora pubblicato le sue conclusioni. "Sono sicuro che l'OMS sia in grado di capire l'urgenza e l'importanza della pubblicazione di tali informazioni il più presto possibile ", ha detto Ryan Evans, proprietario e fondatore del Swine Flu.org."Un avviso anticipato [indicante] che il virus è mutato è la nostra migliore chance di affrontare la pandemia questo inverno," ha detto Evans. "Un nuovo ceppo più virulento potrebbe tradursi in un disastro globale, poiché non avremmo alcun vaccino a disposizione."
In questo momento gli esperti temono che questa ondata di influenza possa trasferirsi in Nord America.

Influenze e Sindromi parainfluenzali (influenze sosia):
La sindrome Parainfluenzale è una malattia infettiva, come la comune influenza, che colpisce l’apparato respiratorio con sintomi simili ad essa, ma con eziologia diversa.

L’agente infettante può essere un virus, ma di genere diverso. I virus sono responsabili del 50 % circa delle infezioni respiratorie acute. Il virus influenzale appartiene alla famiglia degli Ortomixovirus, mentre i virus parainfluenzali appartengono ad una famiglia diversa, quella dei Paramixovirus. Esistono diversi tipi di virus parainfluenzali che si possono distinguere sierologicamente ed entrambi provocano infezioni del tratto respiratorio che assomigliano al comune raffreddore o all’influenza. Negli adulti danno sintomi più blandi e confinate al tratto respiratorio superiore, come nel caso del comune raffreddore. Sono invece più gravi nei bambini piccoli, perché colpiscono anche il tratto respiratorio inferiore (cioè l’infezione può diffondersi al polmone), la cui manifestazione più pericolosa è la laringo-tracheo-bronchite acuta con grave ostruzione delle vie respiratorie. Tra i virus parainfluenzali ricordiamo il Virus Respiratorio Sinciziale, che segnaliamo perché nei neonati è la causa più importante di gravi infezioni del tratto respiratorio inferiore. Non esistono attualmente vaccini contro i virus parainfluenzali.

L’apparato respiratorio viene però colpito anche da altre famiglie di virus (adenovirus, picornavirus, coronavirus, reovirus, herpesvirus), da batteri e altri microorganismi, come la Clamidia e il Micoplasma. Questi ultimi, sebbene siano in grado di provocare dei sintomi simil-influenzali, in genere si sovrappongono alle infezioni virali provocando polmoniti, soprattutto in pazienti immunodepressi (cioè in pazienti con una particolare suscettibilità a prendere infezioni, ad esempio a causa di patologie croniche). Tutti i virus si propagano per via aerea ed è facile quindi la trasmissione in ambienti chiusi.

PROPAGAZIONE PER AEROSOL

Insomma sembrerebbe che questi virus si propaghino per via aerea, inoltre numerose testimonianze hanno segnalato che piccoli aerei volavano in cerchio sopra le principali città, liberando un aerosol di sostanze (leggere In Ucraina si sta conducendo il primo test sul campo della "operazione pandemia"). Tutto questo corrobora il sospetto che l'apparizione di questo nuovo virus non è avvenuta naturalmente, ma introdotta dalla mano dell'uomo, Baxter figura al primo posto fra i sospetti.

0 commenti:

Archivio blog