"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Cipro. Avigdor Lieberman dà lezioni di galateo alla Turchia


traduzione googleliana di Giuditta.


Cipro. Il ministro degli Affari Esteri israeliano Avigdor Lieberman, ha chiesto alla Turchia di trattare Israele "con rispetto e dignità", sottolineando che il suo paese non vorrebbe un confronto con Ankara.

"Riguardo la Turchia, è tempo di mettere in chiaro la nostra posizione!", ha dichiarato ad alcuni giornalisti, dopo un incontro con il suo omologo cipriota Markos Kyprianou.
"Non siamo interessati ad un confronto od ad una disputa con la Turchia. Durante numerosi anni abbiamo avuto delle buone relazioni con la Turchia e rispettiamo lo stato e il popolo turco. Per questo ci aspettiamo in cambio, che loro ci trattino con dignità e rispetto. Tutte le domande o tutti i problemi che ci potrebbero essere possono essere risolti col dialogo, anche se, riguardo alcune questioni, non ci troviamo sulla stessa lunghezza d'onda", ha detto.

La Turchia, paese musulmano, è stato per lungo tempo un alleato locale d'Israele, dopo la firma di un accordo di cooperazione militare bilaterale, nel 1996.
Ma le loro relazioni, che erano già deteriorate dopo la devastante operazione di Israele contro Gaza (27 dicembre 2008 - gennaio 2009), si sono ancora degradate dopo un incidente diplomatico per colpa di una serie televisiva, trasmessa in Turchia, giudicata antisemitica dalle autorità israeliane.
di AFP

Nota: 
Per Lieberman i musulmani (e gli arabi) devono essere trattati come animali. Egli ha dichiarato che al contrario gli israeliani sono degli uomini, e lo hanno dimostrato con la loro compassione verso i mussulmani a Sabra et Chatila, Jenine, Gaza, ecc.
les génocideurs qui se foutent totalement de massacrer les palestiniens pour voler leurs terres.
Se tutti gli stati che affermano di rispettare i diritti degli uomini e dei bambini,  "sbattessero la porta in faccia" questi criminali sionisti, massacratori di innocenti e ladri di terra, che governano Israele sarebbero meno arroganti!

0 commenti:

Archivio blog