"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

NWO, prove generali? Il Dipartimento di Sicurezza Nazionale americano chiude 84 000 siti web "per errore".

L' "Operazione proteggere i nostri figli" del Dipartimento di Sicurezza Nazionale americano (DHS, Department of Homeland Security), lanciata questa settimana per la lotta contro siti web di pedopornografia, è andata storta:  
le autorità hanno bloccato "per errore" 84 000 siti web che non presentavano contenuti illegali.
La DHS doveva agire solo contro 10 siti, per i quali avevano un mandato di sequestro..
Sotto la giurisdizione degli Stati Uniti, la polizia può chiedere direttamente il sequestro del dominio a l'ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) l'organizzazione che gestisce i nomi di dominio; negli altri paesi, la polizia deve intervenire contro i web hosting dei siti.
Ma un errore durante la procedura ha indotto le autorità a sequestrare il dominio di FreeDNS, un servizio di server di nomi di dominio, che consente di fare un collegamento tra l'indirizzo di un sito Web e il suo indirizzo Internet Protocol.
Risultato: 84 000 siti che dipendono da questo fornitore sono diventati inaccessibili, immediatamente.
In un comunicato, FreeDNS ha detto che nessuno dei siti che utilizzano il suo servizio DNS  pubblica pedopornografia.

Il servizio è un altra volta operativo, ma ci vorranno circa tre giorni perché il normale funzionamento sia completamente restaurato.

Le Monde.fr
traduzione di Giuditta per TUTTOUNO 

Precedenti di un anno fa:

L'FBI, AL QAEDA E IL "PRETESTO" PER CHIUDERE 73.000 BLOGS: LA MISTERIOSA CHIUSURA DI 73.000 BLOGS NEGLI USA NON E' COLLEGATA AI DIRITTI D'AUTORE

1 commenti:

Alba kan. ha detto...

Se continua così chiuderanno pure i nostri!
;(
L'anno scorso avevo pubblicato questo:
http://www.vocidallastrada.com/2010/07/lfbi-al-qaeda-e-il-pretesto-per-chidere.html

Archivio blog