"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

Siria. Falsi reportage di guerra realizzati nel Qatar.

IL CAIRO, 19 LUGLIO - RIA Novosti

Falsi reportage sugli eventi in Siria sono realizzati da una società del Qatar, specializzata nella produzione di scenografie cinematografiche, ha detto giovedi l'agenzia siriana SANA, precisando che questa azienda si trova nei pressi di Doha.
Secondo questa agenzia, che cita le proprie fonti, nella regione di al-Zubayr, alla periferia di Doha, vi sono case e strade simili a quelle di Damasco, Aleppo e Latakia. 
Attualmente, questo settore vede un afflusso di veicoli, tra cui jeep con targhe militari siriane e carichi di uniformi siriane, per simulare operazioni di "truppe del regime di Damasco". 
Secondo i giornalisti di SANA, questi allestimenti saranno utilizzati dai canali televisivi arabi e occidentali ostili ad Assad, per innescare una nuova ondata di guerra mediatica per convincere la comunità internazionale sulla necessità di un intervento armato in Siria.
 Fonte:

0 commenti:

Archivio blog