"Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l'UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME.
Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l'UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME.
Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l'inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso.
Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l'eternità."

L'OMS si lamenta: "Internet ha perturbato le informazioni sull'H1N1!"

Les nouveaux médias ont perturbé la communication sur la grippe H1N1
su Romandie News traduzione di Giuditta
----------
Ginevra, 13 aprile 2010 - "Twitter, blogs, e-mail ... i nuovi media hanno perturbato l'informazione sull'influenza pandemica H1N1, la cui apparizione, solo un anno fa, aveva messo sotto sopra il mondo intero",
hanno sottolineato martedì scorso l'OMS (Organizzazione Mondia le della Sanità) e alcuni esperti.
Ci sono state "notizie, sospetti, molte speculazioni e critiche nei media",
ha ricordato il consigliere dell'OMS incaricato dell'influenza, il dottor Keiji Fukuda, tornando sulle difficoltà incontrate da parte dell'organizzazione, durante i suoi tentatici di informare sulla "pericolosità" della pandemia.
Mentre nell'aprile 2009, l'apparizione dell'influenza sul continente americano aveva messo il mondo in allarme, e la sua rapida diffusione faceva temere una catastrofe sanitaria importante, "le informazioni erano molto più disponibili e decentralizzate che prima", ha osservato. Mentre i "media tradizionali" hanno, ovviamente, ritrasmesso le informazioni fornite dalle autorità, ma anche dibattiti, dubbi e polemiche sulla nuova influenza, numerosi media moderni, si sono anch'essi appropriati del soggetto, ha detto citando "Internet Twitter, blog e e-mail".
La gestione internazionale della pandemia dell'influenza H1N1 è valutata da lunedì a Ginevra da parte di esperti, mentre le critiche si sono moltiplicate contro l'OMS, accusato di aver esagerato la minaccia sotto l'influenza delle aziende farmaceutiche.
 
Martedì scorso, gli esperti hanno deciso di esaminare più in dettaglio la questione della comunicazione, a proposito della quale il dottor Fukuda ha ammesso che c'era stato "confusione", soprattutto per quanto riguarda la terminologia utilizzata per il virus e per la pandemia.
In un mondo sempre più "complesso", l'OMS deve imparare ad "anticipare e rispondere alle aspettative e alle  mutevoli preoccupazioni della gente", ha detto.
Un ex responsabile delle malattie contagiose dell'OMS, David Heymann, ha anche  lui sottolineato che ormai esiste  "un nuovo fattore" da prendere in considerazione nella comunicazione sulle gravi crisi sanitarie.
"E' molto difficile correggere gli errori, una volta che sono in circolazione su Internet e le reti sociali ", ha  spiegato all'AFP.
L'OMS ha visto i suoi piani andare in fumo! Quali saranno i piani futuri?
Per saperne di più leggere anche: 

Influenza suina: Margaret Chan ed i suoi consulenti molto speciali
La direttrice dell'OMS non è vaccinata contro l'influenza A

Il conflitto d'interesse dei consiglieri dell'OMS

Esperti dell'influenza A sotto l'influenza delle aziende

Il papa dell'influenza suina accusato di corruzione

Archivio blog