India. Censimento biometrico di milioni di persone.


Condoleezza Rice alle Nazioni Unite nel 200566
Un database biometrico in India solleva seri interrogativi: milioni di persone sono già passate attraverso il "censimento biometrico"
traduzione di Giuditta per TUTTOUNO.

Ci siamo: 
"Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte. Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome. Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d'uomo; e il suo numero è seicentosessantasei"
(Apocalisse 13:16-18)
Il governo indiano ha accumulato un database di impronte digitali, foto digitali dell'iride e del viso, misurazioni biometriche associate ai nomi, indirizzi e date di nascita di 200 milioni di abitanti indiani. Tuttavia, questa vasta raccolta di dati personali è una goccia rispetto al volume di dati che il governo intende raccogliere..
"L'Autorità di identità dell'India" (UIDAI), l'organizzazione che gestisce il censimento biometrico "Aadhaar", si propone di acquisire e memorizzare i dati personali ei dati biometrici per ciascuno dei 2 miliardi di abitanti. Tutti i cittadini registrati ricevono un numero di identificazione univoco a 12 cifre e una carta d'identità correlata ai dati.
Una volta completato, il sistema "Aadhaar" ha la capacità di archiviazione dati 10 volte la capacita' di Facebook. Anche se è "facoltativo" registrarsi nel database, il programma è la base per nuove applicazioni che facilitano le transazioni bancarie e l'acquisto di beni e servizi.
Coloro che non fanno parte del programma di identificazione potrebbero incontrare delle difficoltà a partecipare a transazioni e acquisti nella vita quotidiana.  
L'India ha il più grande sistema di identificazione biometrica mondiale e pone seri interrogativi sulla riservatezza delle informazioni e la discriminazione dei cittadini che non si iscrivono al programma. 

"Aadhaar" ha l'ambizione di aiutare i poveri nelle zone rurali, una gran parte della popolazione che non ha un accesso affidabile ai servizi pubblici. Secondo i funzionari del governo, se potessimo integrare un numero univoco per ogni neonato, i servizi potrebbero essere migliorati. Una volta registrato, in seguito sarebbe più facile per lui acquistare, o fare transazioni bancarie, ecc.
Per saperne di più (Inglese):

Leggi anche:

Commenti

Post popolari in questo blog

Semi di albicocca contro i tumori

Elenco dei prodotti israeliani da boicottare

Mio figlio ha sempre cerchi scuri sotto gli occhi, perché?

Romina Power: "Dico no ai vaccini e vi spiego perché"

Vaccino obbligatorio? Cosa fare per neutralizzarlo.

Chemtrails. Chiudono la bocca alla vera informazione